Il 70% dei tedeschi non guarderà la Coppa del Mondo in TV

Coppa del Mondo

La Coppa del Mondo in Qatar inizierà domenica prossima con Qatar – Ecuador, ma il livello di attesa, in Germania, è molto più basso rispetto ai mondiali degli scorsi anni. Nonostante i tedeschi siano tradizionalmente, come gli italiani, un popolo dalla passione calcistica incrollabile, sembra infatti che saranno relativamente pochi gli spettatori delle dirette televisive degli incontri previsti nell’emirato.

A rivelarlo è stato un sondaggio condotto da Civey per il quotidiano Der Spiegel, secondo il quale ben il 70% degli intervistati non ha intenzione di guardare le partite della Coppa del Mondo in diretta, per una pluralità di motivi. Naturalmente queste percentuali potrebbero cambiare, per esempio, se la squadra di casa si facesse particolare onore sui campi del Qatar, ma esiste comunque la concreta possibilità che il risultato in termini di pubblico sia considerevolmente inferiore rispetto al passato.


Leggi anche:
l’Ambasciatore della Coppa del Mondo del Qatar Khalid Salman: “l’omosessualità è una malattia mentale”

La maggior parte dei tedeschi non seguirà la Coppa del Mondo a causa della situazione dei diritti umani in Qatar

Il motivo più frequentemente citato per la decisione di non seguire i mondiali, addotto dal 57% degli intervistati, è la situazione dei diritti umani in Qatar. Sotto accusa sarebbe, in modo particolare, il trattamento riservato ai lavoratori migranti, spesso costretti a lavorare in condizioni di pericolo per la salute, proprio per la costruzione delle infrastrutture legate ai mondiali.

In generale, rispetto agli ultimi mondiali di calcio, si registra un calo di interesse per lo sport nel suo complesso. Il 77% degli intervistati da Civey ha dichiarato di essere meno interessato al calcio che in passato e solo il 2% ha notificato un aumento di interesse per questo sport. Il 51% del totale dichiara di non essere interessato al calcio in generale (questa percentuale comprende quindi coloro che non hanno mai seguito lo sport e coloro che hanno smesso di farlo). Il dato è coerente con i “soli” 4.2 milioni di spettatori che hanno seguito il test match della nazionale tedesca contro l’Oman e che non fanno ben sperare per la prima partita della nazionale all’interno di questo campionato mondiale, prevista per il 23 novembre contro il Giappone.

Fra le ragioni addotte dagli intervistati che non intendono seguire la Coppa del Mondo in diretta c’è anche il calendario invernale delle partite (motivazione indicata dal 28% dei partecipanti al sondaggio) e il fatto che il Qatar non abbia una tradizione calcistica (24%). Il 52% degli intervistati, inoltre, indipendentemente dall’interesse per il calcio, ne critica l’eccessiva commercializzazione. Il sentimento verso lo sport nel suo complesso sembra riflettersi anche sulla squadra di casa: il 23% definisce il proprio interesse per la nazionale tedesca “basso”, mentre il 55% lo definisce addirittura nullo. Nel 66% dei casi, gli intervistati dichiarano comunque un interesse minore per la squadra nazionale rispetto al passato. Anche per la nazionale, come per lo sport in generale, la causa del disinteresse è l’eccessiva commercializzazione (72%), seguita dagli scandali l’hanno coinvolta (43%), la percepita antipatia dei giocatori (26%), il disappunto per la mancata parità della nazionale femminile (24%) e gli scarsi risultati sportivi ai mondiali del 2018 e agli Europei dello scorso anno (21%).

P.S. Se questo articolo ti è piaciuto, segui Il Mitte su Facebook!

facebook
Twitter
Pinterest

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here