Meno asfalto e più alberi: il piano dell’SPD di Mitte per Straße des 17. Juni

Alberi Straße des 17 Juni

Una Berlino più verde, più adatta ad affrontare il cambiamento climatico e di reagire positivamente a fenomeni come il calore estremo o le forti piogge – tutti i segni della tropicalizzazione del clima che si accompagna al riscaldamento globale: questo è l’obiettivo di alcune iniziative di ristrutturazione in atto nella capitale tedesca. Ne abbiamo parlato recentemente a proposito dei lavori in corso a Gendarmenmarkt. Si muove nella stessa direzione la proposta dell’SPD di Mitte, che sarà discussa giovedì dall’assemblea distrettuale, per una modifica del piano regolatore che potrebbe cambiare significativamente il profilo di una delle vie più popolari del quartiere: la celebre Straße des 17. Juni e che prevede la riduzione del manto asfaltato a favore di aiuole con alberi.

Una sola corsia per senso di marcia e più alberi per contrastare l’innalzamento delle temperature

Al momento, la strada che collega est e ovest, andando dalla Porta di Brandeburgo a Ernst-Reuter Platz, presenta tre corsie per senso di marcia e taglia il Großer Tiergarten, ricalcando un percorso tracciato oltre tre secoli fa per collegare il Castello di Berlino con quello di Lietzenburg (nome originario dello Schloss Charlottenburg). Nei piani dell’SPD, la parte asfaltata e aperta al traffico dovrebbe essere limitata a una sola corsia per senso di marcia, con gli altri due terzi dedicati a ciclisti e pedoni, ma soprattutto alla piantumazione con alberi e arbusti.

Ancora una volta si parla, come già nel caso di Gendarmenmarkt, di “città spugna”, ovvero di una struttura urbana pensata per assorbire l’impatto dei fenomeni atmosferici. L’asfalto, infatti, è ormai riconosciuto come uno dei materiali che contribuiscono a innalzare la temperatura delle città, dal momento che la superficie scura riflette il calore, lo accumula e lo rilascia, generando l’intollerabile calura che associamo alla stagione estiva nei grandi centri urbani. Inoltre, essendo una superficie impermeabile, favorisce gli allagamenti in caso di forti piogge. Le aree verdi, la terra e gli alberi, invece, riducono gli effetti di tutti questi fenomeni atmosferici, creando ombra e umidità, assorbendo l’acqua piovana e in generale aiutando ad abbassare la temperatura circostante durante i mesi più caldi.


Leggi anche:
Ristrutturazione di Gendarmenmarkt: chiuderà per due anni la celebre piazza di Berlino

L’SPD di Mitte: per meno di 20.000 auto al giorno non servono tre corsie

L’SPD di Mitte giustifica la richiesta di ridurre le corsie da tre a una per senso di marcia con i dati di traffico della zona in questione: al momento, meno di 20.000 veicoli al giorno transitano sulla Straße des 17. Juni, il che, si legge nella proposta all’ordine del giorno per giovedì, rende ragionevole una riduzione dello spazio stradale dedicato alle auto.

I Verdi chiedono più alberi anche all’Humboldt Forum e sulla Karl Marx Allee

Quella relativa alla Straße des 17. Juni non è l’unica proposta di ristrutturazione eco-compatibile avanzata per la città di Berlino. I Verdi, per esempio, hanno richiesto che vengano piantati nuovi alberi presso l’Humboldt Forum, dal momento che la piazza e il palazzo stesso mancano completamente di zone ombreggiate e risultano particolarmente poco vivibili nei mesi più caldi. La proposta è quella di piantumare la piazza e, se possibile, i cortili interni dell’Humboldt Forum con specie arboree a crescita rapida e adatti al clima locale, che garantiscano ampie zone d’ombra.

Sempre i Verdi, al Senato di Berlino, puntano anche a sostituire le aiuole piantate sul grande spartitraffico recentemente creato sulla Karl-Marx-Allee con alberi o arbusti, che resistano al caldo meglio di quanto il manto erboso e i fiori attualmente presenti sulla lunga striscia che collega Friedrichshain a Mitte.

P.S. Se questo articolo ti è piaciuto, segui Il Mitte su Facebook!

facebook
Twitter
Pinterest