Ristrutturazione di Gendarmenmarkt: chiuderà per due anni la celebre piazza di Berlino

ristrutturazione di Gendarmenmarkt

Mercoledì 12 ottobre sono iniziati a Gendarmenmarkt i lavori di ristrutturazione che, nel corso dei prossimi due anni, trasformeranno una delle piazze più belle e storiche di Berlino, nel rispetto del suo status di luogo di interesse storico e artistico. Il progetto di ristrutturazione di Gendarmenmarkt è stato concordato con i residenti e prevede una serie di modifiche che saranno strutturali e sotterranee più che “estetiche”. Come sempre avviene a Berlino, i lavori iniziano con una fase preventiva di verifica della zona interessata, per permettere l’individuazione di eventuali ordigni esplosivi o munizioni nascosti nel terreno. Successivamente, inizieranno i lavori veri e propri, a partire dalla rimozione di circa 6000 tonnellate di pavimentazione in pietra naturale.

Una piazza pronta al cambiamento climatico: Gendarmenmarkt avrà un sistema di stoccaggio e riciclo dell’acqua piovana

Il progetto, ha spiegato la Senatrice di Berlino per l’ambiente Bettina Jarasch (Verdi) ha lo scopo, fra le altre cose, di rendere il centro di Berlino più adatto ad affrontare il cambiamento climatico dei prossimi anni. “Questo è un buon modello per ulteriori misure di riprogettazione della città in funzione della resilienza al clima. In futuro, in generale, progetteremo le piazze in modo che la gestione dell’acqua piovana avvenga in loco”. Proprio la gestione dell’acqua piovana, infatti, è al centro di una delle modifiche strutturali più importanti che verranno applicate alla piazza.

In futuro, l’acqua piovana sarà raccolta e purificata in strutture sotterranee e poi spostata nei cosiddetti fossi di infiltrazione, serbatoi sotterranei di accumulo dai quali potrà essere poi riportata alle falde acquifere. In caso di piogge forti e prolungate, i fossi di infiltrazione fungono da importanti strutture di stoccaggio, trattenendo l’acqua in eccesso e alleggerendo così il sistema fognario, in modo da ridurre il rischio di inondazioni locali.


Leggi anche:
La Siegessäule: ecco la statua-simbolo di Berlino

 


Una rete sotterranea di tubature e niente barriere architettoniche in superficie

Il sistema di trattamento dell’acqua piovana non sarà l’unica struttura sotterranea installata sotto la piazza. È prevista infatti anche la costruzione di cinque chilometri di tubature per l’elettricità, l’acqua e le fognature, che, sul lungo periodo, andrà a sostituire le linee temporanee attualmente posate in superficie. Una volta terminati i lavori, Gendarmenmarkt potrà disporre di oltre 50 allacci a scomparsa per l’acqua potabile e le acque reflue e circa 30 allacci elettrici sotterranei. Questa infrastruttura renderà più semplice ed economica la gestione dei numerosissimi eventi che ogni anno si svolgono in questa piazza, riducendo notevolmente i tempi di allestimento e di smontaggio.

In superficie, uno dei cambiamenti più importanti sarà l’eliminazione completa delle barriere architettoniche, per garantire l’accessibilità dell’intera piazza.

Il mercatino di Natale sarà spostato a Bebelplatz

Il tradizionale e amatissimo mercatino di Natale sul Gendarmenmarkt di Berlino, chiamato “Weihnachtszauber Gendarmenmarkt” (ovvero “La Magia del Natale a Gendarmenmarkt) sarà spostato per i prossimi due anni a Bebelplatz, vicino alla Staatsoper, di fronte all’Hotel de Rome. Quest’anno, il mercatino sarà aperto dal 21 novembre al 31 dicembre.

Il Senato di Berlino finanzia il 90% dei lavori di ristrutturazione di Gendarmenmarkt

Una volta terminati i lavori, la piazza avrà un aspetto non dissimile da quello attuale. È infatti prevista la posa di una nuova pavimentazione a mosaico in pietra naturale, assemblata seguendo la griglia della pavimentazione attuale, per preservare l’aspetto della piazza e il suo valore storico. Gendarmenmarkt è un luogo di enorme valore turistico e culturale per Berlino, nonché teatro di moltissimi eventi di rilievo. Per questo motivo, il Dipartimento del Senato per gli Affari Economici e l’Energia coprirà il 90% dei costi totali dei lavori di ristrutturazione, investendo in questo progetto 21,4 milioni di Euro.

P.S. Se questo articolo ti è piaciuto, segui Il Mitte su Facebook!

facebook
Twitter
Pinterest