Metro a Berlino, la sicurezza dei passeggeri nelle stazioni periferiche: il test della BVG

sicurezza dei passeggeri - test della bvg

Sarà a breve disponibile un test della BVG, con cui l’azienda del trasporto pubblico di Berlino ha voluto verificare la sicurezza dei passeggeri in alcune stazioni della metro cittadina.

Il test terminerà ufficialmente mercoledì e le stazioni interessate, circa 20, sono state pattugliate da guardie notturne, soprattutto in alcune tratte a fasce orarie.


autobus della vaccinazione

Leggi anche:
Per via dei molti casi di Covid, la BVG ridurrà il servizio autobus dopo le vacanze

Termina mercoledì il test della BVG per verificare la sicurezza dei passeggeri

Vi capita di sentirvi insicuri, su alcune stazioni della metro, in alcuni giorni oppure orari della settimana? Alcuni passeggeri hanno lamentato proprio questo e per tale ragione la BVG ha avviato una serie di test, impiegando guardie notturne in alcuni tratti normalmente deserti della metropolitana.

Le tratte interessate sono quelle servite dalla U5, tra Frankfurter Allee e Hönow, dalla U7, tra Neukölln e Rudow, e dalla U8, tra Hermannplatz a Hermannstraße. In media, nelle 20 stazioni selezionate per il test, sono stati impiegati circa 30 addetti al servizio clienti e alla sicurezza, sempre dalla domenica al giovedì e tra le 21.00 e le 5.00 del mattino.

“Le prime tendenze indicano che i passeggeri si sentono più sicuri nelle stazioni dotate di personale, rispetto a quelle non dotate di personale” ha dichiarato Jannes Schwentu, portavoce della BVG. A partire da mercoledì, data in cui terminerà ufficialmente l’esperimento, saranno inoltre disponibili tutti risultati del sondaggio e inizierà la valutazione ufficiale. Fino ad ora, comunque, sembrerebbe già accertata la volontà dei passeggeri di avere più personale di sicurezza nelle stazioni prevalentemente deserte.

“Si tratta della sensazione soggettiva di sicurezza dei nostri passeggeri. Soprattutto di sera e di notte, vorrebbero che il personale fosse presente, nelle stazioni meno frequentate” ha aggiunto Schwentu, spiegando perché il test sia stato stato effettuato proprio sulle diramazioni esterne della rete BVG. Gli fa eco Jens Wieseke, dell’associazione dei passeggeri, che ribadisce il fatto che questo cambiamento debba “assolutamente accadere!”, perché “stazioni della metropolitana come Heinrich-Heine-Straße non sono luoghi rassicuranti”. Wieseke sostiene inoltre che la sensazione di sicurezza dei passeggeri debba essere rafforzata “sia nella realtà che nella percezione”.

P.S. Se questo articolo ti è piaciuto, segui Il Mitte su Facebook!

facebook
Twitter
Pinterest