“Come tutti gli uomini fanno”: il video della presentazione del libro, con brani live de I-Taki Maki

Come tutti gli uomini fanno

Ieri ha avuto luogo la diretta di presentazione di “Come tutti gli uomini fanno“, romanzo distopico ambientato a Berlino tra il 2020 e il 2050 e scritto da Maria Mazzocchia. Sociologa, musicista, collaboratrice del nostro magazine (cura insieme a Vittoria Lolli la nostra rassegna video settimanale e una rubrica letteraria), Mazzocchia ha parlato in diretta del suo libro con Lucia Conti, direttrice del Mitte.

“Come tutti gli uomini fanno”: un libro che unisce musica e narrativa

La particolarità di questo libro, che parla della storia di sei personaggi che finiranno per interagire tra loro, è il fatto che sia stato ispirato e influenzato dalla musica del duo alternative I-Taki Maki, di cui l’autrice fa parte. Ogni capitolo si apre con la citazione di un brano e i brani sono collegati alle storie raccontate nel romanzo.


Leggi anche:
“Come tutti gli uomini fanno”, il romanzo distopico su Berlino di Maria Mazzocchia

I temi affrontati, inoltre, sono importanti e diversi al punto da rendere la narrazione intimistica e politica, al tempo stesso. Ambientalismo, dipendenze, salute mentale, totalitarismo, migrazione hanno un’impatto sulla storia dei personaggi nati dalla fantasia di Maria Mazzocchia e di cui l’autrice si è presa cura come una madre. E infatti nella diretta ne parla come di “figli” a cui si è dedicata con tutte le sue energie. Pur ponendoli su un sentiero che si fa, via via, più accidentato.

Sei personaggi sotto il cielo di Berlino

I sei personaggi si muovono sotto un cielo di Berlino che non è più quello di Wenders, ma sovrasta gli angoli della capitale. In questi angoli si rifugiano come in tane, capaci di accogliere i loro discorsi e i loro sogni, Marta, Wolfgang, Maryam, Luz, Anja e Hasan. Lo fanno per non perdersi in un mondo troppo grande, mentre gli eventi precipitano per i singoli e per l’umanità.

Durante la live, I-Taki Maki hanno eseguito due brani, uno a metà e uno a conclusione della diretta. Sono stati momenti particolarmente suggestivi, in cui il duo ha evocato le atmosfere e le storie narrate nel libro eseguendo in acustico, “Inside the storm” e “Bed bugs“. Il primo brano è ispirato dalla sofferta storia d’amore tra Anja e Hasan, mentre il secondo è un brano considerato illegale dalla nuova dittatura distopica evocata da Mazzocchia sulle pagine del suo romanzo. E in questo caso, dunque, la musica del duo è addirittura parte della storia come un personaggio, oltre che fonte di ispirazione.

Potete rivedere qui sotto l’intera diretta. Noi vi diamo appuntamento alla prossima volta!

P.S. Se questo articolo ti è piaciuto, segui Il Mitte su Facebook!

facebook
Twitter
Pinterest