Tempesta Nadia, il bilancio: morto un uomo nel Brandeburgo

Tempesta Nadia

È lunedì e la Tempesta Nadia, che si è abbattuta sulla Germania durante il fine settimana, si è quasi del tutto calmata. Il tempo resta grigio e piovoso, ma il vento si è placato quasi ovunque. Fanno eccezione le coste e alcune aree della Germania occidentale, soprattutto quelle montuose.

Il servizio meteorologico tedesco: oggi grigio e piovoso, ma ancora vento forte sulle coste

Se il resto della Germania dovrà affrontare una giornata semplicemente grigia, piovosa e umida, gli abitanti delle coste del Mare del nord potranno sperimentare, anche oggi, raffiche fino a 88 km/h. Sono gli ultimi colpi di coda della Tempesta Nadia, che ha imperversato per tutto il fine settimana e che oggi rinuncia a placarsi senza creare ancora qualche problema.

Il servizio meteorologico tedesco (DWD) ha anche previsto la possibilità che possa nevicare, sin dal mattino e anche pesantemente, sulle montagne della Germania occidentale e sulle Alpi. Il forte vento potrebbe inoltre creare dei cumuli di neve.

Tempesta Nadia: il triste bilancio del fine settimana

Intanto si registrano gli effetti prodotti dalla Tempesta Nadia in Germania. Oggetti volanti, alberi caduti e treni cancellati hanno segnato l’intero fine settimana, soprattutto nel nord della Germania. Una forte mareggiata ha inoltre temporaneamente allagato il mercato del pesce di Amburgo, nel distretto di Altona. E mareggiate si sono verificate anche in altri tratti di costa.

L’episodio più grave è però accaduto nel Brandeburgo, a Beelitz, dove un uomo è stato travolto e ucciso da un cartello elettorale fatto cadere dal vento. È stata invece ferita gravemente una persona che, a Brema, si trovava in un parco ed è stata colpita in pieno da un albero. Nel Meclemburgo-Pomerania Anteriore, infine, un ragazzo di sedici anni è andato a finire con la moto contro un albero caduto ed è rimasto gravemente ferito.

(Fonte: Rhein Neckar Zeitung)

P.S. Se questo articolo ti è piaciuto, segui Il Mitte su Facebook!

facebook
Twitter
Pinterest