Berlino, Oranienstraße senza auto dal 2024: continua la “svolta verde” della capitale

0
347
oranienstraße
Georg Slickers, CC BY-SA 2.5 , via Wikimedia Commons

Più volte a Berlino la cittadinanza ha portato all’attenzione delle autorità il problema di Oranienstraße, a Kreuzberg. La strada in questione, che si trova tra Moritzplatz e Skalitzer Straße, vede convergere da anni un intenso traffico automobilistico e pedonale, numerosi ciclisti e la linea M29 dell’autobus.

Oranienstraße senza auto dal 2024: la scelta dell’amministrazione del distretto

La costante congestione del traffico causa spesso ritardi nelle consegne destinate ai negozi che si affacciano sulla strada, ma aumenta anche il rischio che si verifichino incidenti. La zona è importantissima per il commercio al dettaglio, ma è anche un punto focale della vita notturna della capitale tedesca.

Numerosissimi sono inoltre i ciclisti, che non possono avere più piste dedicate, perché intralcerebbero la traiettoria dell’M29. Anche i pedoni sono spesso costretti ad ammassarsi sui marciapiedi, che sono per giunta decisamente stretti. Da qui la necessità di eliminare almeno un fattore di rischio e la scelta pare essere caduta sul traffico automobilistico.


Leggi anche:
Berlino Reinickendorf: i parcheggi per i residenti aumentano del 1000%. La CDU insorge

Una strada per passeggiare e fare shopping

Il distretto di Friedrichshain-Kreuzberg avrebbe quindi deciso di chiudere in gran parte la strada alle auto dal 2024, come dichiarato mercoledì, in conferenza stampa, dalla consigliera responsabile per il traffico, Annika Gerold (Verdi). La notizia è stata confermata anche dal capo del competente ufficio strade e spazi verdi, Felix Weisbrich.

Oranienstraße sembra dunque destinata a diventare una strada solo pedonale, con l’eccezione degli autobus, e a vedere aumentato il numero delle ciclabili. L’area diventerà, insomma, quasi del tutto “a misura di residente”.

Weisbrich ha sottolineato come non ci sia, al momento, spazio sufficiente per il traffico automobilistico e ha ribadito che questo, a volte, rappresenta un rischio. “La strada è pericolosa” ha spiegato, aggiungendo che a breve Oranienstraße sarà destinata soprattutto alla libera circolazione dei pedoni. “Sarà una strada per lo shopping e per il passeggio, con un’alta percentuale di traffico di biciclette e di autobus” ha concluso.

oranienstraße

Presentati i piani di trasformazione del traffico: ciclabili in primo piano

Intanto, mercoledì, Gerold e Weisbrich hanno presentato i progetti di trasformazione del traffico stradale del distretto, relativamente all’anno in corso. In primo piano c’è l’ampliamento delle piste ciclabili, vero e proprio cavallo di battaglia della “quota verde” del governo cittadino. Appena arriverà la primavera, si apriranno i cantieri.

Intanto continueranno i lavori sulla nuova pista ciclabile che si trova sul lato sud di Stralauer Allee, che sarà dotata di elementi protettivi, mentre la corsia per le auto sarà eliminata. Sarà inoltre completata la ciclabile tra Kottbusser Tor ed Hermannplatz, creata nel 2020 e ancora provvisoria. In primavera il tratto in questione sarà finalmente completato, con elementi di protezione fissi su entrambi i lati, per un totale di 550 metri.

Sarà inoltre resa permanente la pista ciclabile che si trova su Petersburger Straße, tra Bersarinplatz e Landsberger Allee. La ciclabile si estenderà su entrambi i lati, per una lunghezza totale di 1.750 metri. Una ciclabile permanente andrà inoltre a sostituire quella provvisoria che al momento si trova a Frankfurter Allee, sul lato nord della carreggiata tra Voigtstraße e Proskauer Straße. Entro la fine dell’anno è infine prevista una pista ciclabile protetta anche su Prinzenstraße, tra Moritzplatz e Ritterstraße.

P.S. Se questo articolo ti è piaciuto, segui Il Mitte su Facebook!

facebook
Twitter
Pinterest