Francoforte, Brotfabrik rischia la chiusura: il centro culturale nuova vittima della pressione immobilare?

brotfabrik

di Sara C.

Da anni la scena culturale di Francoforte si trova davanti a numerosi problemi da affrontare, non solo legati alla pandemia, ma anche alla mancanza di tutele di fronte ad un mercato immobiliare in forte crescita e in cerca di nuovi spazi dove poter costruire nuovi edifici nella città di Francoforte. Le iniziative non mancano, ma i luoghi messi a disposizione per l’organizzazione di eventi culturali sono sempre più difficili da trovare.
Anche il centro culturale della Brotfabrik, nel quartiere di Hausen, rischia ora la chiusura. Un investitore vorrebbe acquistare l’area per costruire nuovi immobili ad uso abitativo.

Brotfabrik a rischio: il centro culturale rischia la chiusura

L’ associazione “Kulturprojekt 21“, che gestisce i locali della Brotfabrik e il suo programma culturale, si è già messa in contatto con il comune di Francoforte, per parlare della possibilità che proprio il comune possa acquistare l’antica fabbrica. Salverebbe così un importante centro culturale della città dall’ennesimo progetto immobiliare. Tuttavia, trattandosi di una proprietà privata, il comune non avrebbe un diritto di prelazione, il cosiddetto “Vorkaufsrecht”, sull’area.

Il contratto d’affitto con l’attuale associazione terminerà nel 2025, tuttavia, nel caso di un acquisto da parte dell’investitore, l’edificio della Brotfabrik potrebbe essere demolito in anticipo.


mercato immobiliare francoforte

Leggi anche:
Francoforte immobiliare, prezzi in rapidissima ascesa. Cosa sta succedendo?

Che cosa rappresenta la Brotfabrik per Francoforte

La chiusura della Brotfabrik sarebbe una grande perdita all’interno dell’offerta culturale e di spazi per il sociale. Dalla sua fondazione, nel 1888, con il riadattamento degli spazi ad uso culturale di una vecchia fabbrica di pane e farina, la Brotfabrik ha ospitato concerti, letture, progetti teatrali, ed ad oggi offre anche un programma culturale per bambini e per anziani: è quindi un vero punto di incontro pluri-generazionale. L’area ospita inoltre un bar, un ristorante, uno studio legale e uno studio di psicoterapia. Famose sono anche le serate di salsa organizzate regolarmente nell’edificio della Brotfabrik.

La Brotfabrik è un luogo di interesse culturale anche a livello regionale e l’associazione che se ne occupa ha già ricevuto moltissime mail di supporto dai frequentatori del centro, che chiedono come possono collaborare per salvare questo luogo. Anche Bernd Hesse, presidente dell’associazione regionale dei centri socioculturali, si augura una maggiore azione politica per la salvaguardia dei luoghi di cultura.

Tra gli esempi di spazi culturali che negli ultimi anni hanno dovuto chiudere i battenti nella regione dell’Assia, troviamo il centro culturale Afip, a Offenbach, che ha dovuto cedere il complesso che gestiva a causa di aumento dell’affitto, e il Kulturkomplex Salzmann a Kassel, che ha dovuto interrompere le attività, anche in questo caso, a favore di un progetto immobiliare.

P.S. Se questo articolo ti è piaciuto, segui Il Mitte su Facebook!

facebook
Twitter
Pinterest