Entrare in Germania per turismo: tutto quello che c’è da sapere

0
568

Dopo quasi due anni di pandemia e lockdown, è normale avere voglia di vacanze e gli italiani hanno già ricominciato a guardare alla Germania come meta per brevi soggiorni estivi e autunnali. Quando si parla di viaggi, però, in molti sono ancora confusi dalla giungla di regole e regolamenti che sembrano cambiare di settimana in settimana e di Paese in Paese. È possibile entrare in Germania per turismo? Quale documentazione bisogna presentare? In quali circostanze è ancora necessario andare in quarantena? Cerchiamo di fare chiarezza e di rispondere alle domande più frequenti degli Italiani che vogliono andare in vacanza in Germania.


progetti pilota clubbing

Leggi anche:
Berlino: allentamento delle restrizioni da sabato. Ecco le nuove regole per eventi e mascherine

 


Il quadro generale: chi può entrare in Germania per turismo?

Possono entrare in Germania anche per motivi non essenziali, come il turismo e indipendentemente dallo status di vaccinazione, i residenti degli Stati Membri dell’Unione Europea, dei Paesi appartenenti all’area Schengen e dei Paesi terzi elencati in questa pagina. Tuttavia, per chiunque viaggi in aereo, indipendentemente dalla provenienza, è necessario presentare uno dei seguenti documenti: la prova dell’avvenuta vaccinazione, la certificazione di guarigione dal Covid oppure il risultato negativo di un test. Chiunque risieda in Paesi che non rientrano nelle categorie e liste di cui sopra può entrare in Germania solo per motivi urgenti e di necessità o se può produrre prova dell’avvenuta e completa vaccinazione. I cittadini tedeschi, i cittadini degli Stati membri dell’UE o dei paesi associati Schengen e i loro familiari sono esentati dalle restrizioni di viaggio. Lo stesso vale per i cittadini di paesi terzi che hanno un permesso di soggiorno a lungo termine in uno Stato membro dell’UE o in un paese associato Schengen.

Posso usare il mio green pass in Germania?

. La Germania è collegata al sistema Gateaway e si adegua al regolamento sui certificati di vaccinazione, guarigione e test entrato in vigore a livello europeo il primo luglio di quest’anno. Questo vuol dire che i certificati Covid digitali rilasciati in tutti i Paesi dell’Unione e approvati dalle rispettive autorità nazionali sono validi anche in Germania.

Se mi trovo in Italia, ma ho visitato recentemente anche altri Paesi, posso andare in Germania per turismo?

In linea di massima, i viaggi in Germania per turismo sono ammessi per tutte le categorie elencate più sopra. Occorre però fare attenzione non solo al Paese di provenienza, ma anche ad altre destinazioni eventualmente visitate nei dieci giorni precedenti all’ingresso in Germania. Chi si è trovato in una zona considerata ad alto rischio, ad alta incidenza o segnalata per la prevalenza di varianti del virus che destano preoccupazione dovrà registrarsi sul sito www.einreiseanmeldung.de e osservare una quarantena di 10 giorni, oppure fornire alle autorità la prova di vaccinazione, guarigione o il test negativo. Sono esenti coloro che si recano in Germania per soggiorni non superiori a 72 ore e per visitare parenti stretti, coniugi o partner o per finalità connesse alla custodia condivisa di minori. La lista completa dei Paesi che attualmente la Germania considera a rischio è disponibile sul sito del Robert-Koch Institut.

Posso entrare in Germania per turismo se non sono in possesso del green pass o se ho un certificato non conforme ai requisiti nazionali?

Dipende dal Paese di provenienza (non dalla nazionalità) e dai luoghi in cui ogni viaggiatore ha soggiornato prima di entrare in Germania. È possibile entrare fornendo la relativa documentazione in una delle lingue accettare (tedesco, inglese, francese, spagnolo o italiano). La documentazione deve provare l’avvenuta vaccinazione, la guarigione dal Covid o la negatività a un test. I certificati vaccinali cartacei sono accettati.

Quali vaccini sono accettati come prova di immunità?

Chi è stato vaccinato contro il Covid è autorizzato a entrare in Germania per turismo, purché abbia ricevuto uno dei vaccini elencati sul sito del Paul-Ehrlich-Institut e purché siano trascorsi almeno 14 giorni dalla somministrazione della seconda dose di vaccino (o dalla dose singola di Johnson &Johnson)


Gemäldegalerie Berlino

Leggi anche:
Domenica dei Musei: da oggi i musei di Berlino aprono gratis ogni prima domenica del mese

 


Posso andare in vacanza in Germania se ho già avuto il Covid?

Chi ha già interamente superato l’infezione da Covid-19 può entrare in Germania esibendo la prova dell’avvenuta guarigione, che deve essere certificata dal risultato di un test PCR effettuato almeno 28 giorni prima dell’ingresso nel Paese e non più vecchio di sei mesi. In alternativa, sarà necessario un test PCR negativo pre-partenza effettuato entro 72 ore prima dell’arrivo o un test antigenico rapido effettuato al massimo 48 ore prima dell’arrivo. Questa documentazione andrà presentata al vettore aereo prima della partenza o, per chi si sposta via terra o via mare, alle autorità locali entro 48 ore dall’ingresso nel Paese.

Che regole bisogna seguire quando ci si sposta in Germania?

Per gli spostamenti interni, è importante verificare l’incidenza del Land nel quale ci si trova o nel quale si desidera andare e le regole applicate di conseguenza. Se l’incidenza è inferiore a 100, gli Stati sono liberi di applicare regole diverse, in autonomia, mentre al di sopra di questo livello (che al momento non si riscontra in nessuna regione) scatta il cosiddetto “freno d’emergenza” approvato durante la terza ondata della pandemia.