Riaprono le piscine a Berlino con prenotazione e test negativo

0
254
piscine a berlino

Un allentamento del lockdown a Berlino è ormai praticamente certo: l’incidenza settimanale è vicina ai 70 e basterà anche un solo giorno lavorativo con valore inferiore a 100 per avviare la procedura di sospensione del freno d’emergenza. Questo determinerà non solo un rilassamento delle regole in termini di contatti personali, riunioni private e libertà di circolazione, ma anche diverse aperture che riguarderanno negozi, gastronomia, servizi alla persona e sport. A questo proposito, il 14 maggio il Dipartimento degli Interno del Senato di Berlino e l’associazione dei gestori di piscine della capitale hanno annunciato la riapertura delle piscine a Berlino a partire dal fine settimana di Pentecoste, che segnerà ufficialmente l’inizio della stagione estiva.


Leggi anche:
Ristoranti all’aperto a Berlino: si riparte il 21 maggio, gratis l’occupazione di suolo pubblico

 


A riaprire saranno undici stabilimenti, i cui avventori dovranno però attenersi a una serie di regole molto precise, per poter fruire delle attrezzature e degli spazi comuni in sicurezza. L’allentamento del freno d’emergenza, vale la pena ricordarlo, non implica la fine delle misure anti-Covid e ci sono comunque disposizioni che hanno a che fare la distanza interpersonale, l’igiene e l’uso delle mascherine che continuano a essere valide in tutti i luoghi pubblici.

Per accedere alle piscine occorrerà, come l’anno scorso, effettuare una prenotazione per una specifica fascia oraria e non sarà possibile estendere la propria visita oltre il tempo stabilito. Questa regola ha lo scopo di permettere ai gestori degli stabilimenti di mantenere un certo controllo sull’occupazione degli spazi e sul distanziamento sociale, evitando assembramenti e mantenendo l’afflusso al di sotto di un certo numero di persone per metro quadro. I pagamenti saranno rigorosamente elettronici, allo scopo di ridurre i contatti fra il personale e i clienti. Inoltre, secondo quanto dichiarato dal Senatore per gli Interni Andreas Geisel (SPD), l’amministrazione cittadina sta anche negoziando con i gestori per ottenere l’ingresso gratuito per i bambini sotto i 12 anni durante le vacanze estive.

Come per tutte le attività e i servizi che si svolgono in luoghi pubblici, anche per accedere alle piscine a Berlino si richiederà un test Covid negativo – che, secondo quanto recentemente stabilito, si equipara a un certificato di completa vaccinazione o di guarigione dal Covid-19.

P.S. Se questo articolo ti è piaciuto, segui Il Mitte su Facebook!