Söder e Laschet, lo scontro continua. La CDU di Berlino appoggia Söder

0
313
Söder
Markus Söder. Olaf Kosinsky, CC BY-SA 3.0 DE , via Wikimedia Commons

Armin Laschet e Markus Söder, rispettivamente leader della CDU e della CSU: il confronto tra i due candidati cancellieri dell’Unione cristiano democratica tedesc continua sul filo dello scontro politico.

Secondo le informazioni fornite dall’agenzia di stampa dpa, i due si sarebbero incontrati nella tarda serata di domenica, insieme ai loro collaboratori più stretti, nel palazzo del Bundestag, a Berlino. L’incontro sarebbe durato poco meno di tre ore e mezza e non molto si è potuto sapere sulle questioni sollevate in quella sede.

Se i due non si accordano, deciderà l’Unione

Söder e Laschet hanno in realtà tentato ripetutamente di trovare una soluzione nel corso dell’intero fine settimana, nell’ambito di frequenti consultazioni top-secret, ma senza raggiungere un accordo su chi guiderà l’Unione come erede di Angela Merkel in vista delle elezioni politiche del 26 settembre. Se i due continueranno a non trovare un accordo, vista l’esiguità del tempo a disposizione, è molto probabile che sia l’Unione a prendere una decisione in parlamento, già nella giornata di martedì.


Leggi anche:
Laschet contro Söder, corsa per la cancelleria: chi sarà l’erede di Angela Merkel?

 


Che la decisione si imponga in tempi rapidi è un’esigenza che lo stesso Laschet ha recentemente sollevato, subito dopo l’annuncio della disponibilità di Söder a candidarsi. Le elezioni, infatti, sono ad appena cinque mesi di distanza. Ma la questione è improrogabile anche perché l’Unione necessità di un rilancio, dopo la flessione dei consensi registrata a seguito di recenti scandali di corruzione legati alla gestione della crisi pandemica.

Intanto i Verdi, che in base ai sondaggi tallonano la CDU collocandosi al secondo posto, potrebbero presentare oggi stesso il proprio candidato, nella persona di Annalena Baerbock o Robert Habeck, entrambi leader del partito.

Söder sostenuto dalla Junge Union e da Berlino

Intanto la Junge Union, la federazione giovanile dell’Unione, esprime il suo supporto per Markus Söder, con larga maggioranza. “I due candidati hanno avuto abbastanza tempo per prendere una decisione. Questo non è successo e ora ci vediamo costretti a prendere posizione. E lo abbiamo fatto esprimendo a maggioranza una preferenza per Markus Söder” ha spiegato il leader Tilman Kuban.

Anche la CDU di Berlino ha riaffermato, nella giornata di domenica, il suo sostegno per Söder, come espresso in modo unanime dal presidio CDU di lunedì scorso e ribadito dal presidente della CDU per il Land Berlino Kai Wegner. “Markus Söder ha un ampio sostegno anche nella base della CDU di Berlino” ha ribadito Wegner.

Le critiche dell’FDP

Intanto, il vice leader dei liberali dell’FDP Wolfgang Kubicki ha espresso il suo “sconcerto” per quello che si sta verificando all’interno della CDU. Nel talk politico di Bild “Le Domande giuste”, andato in onda domenica sera, Kubicki ha infatti detto: “Un partito che dichiara, in gran parte o totalmente, di non poter vincere le elezioni con il suo presidente, deve cercarne uno nuovo”.

facebook
Twitter
Pinterest