La CDU vota Laschet come candidato cancelliere

0
152
Laschet
Armin Laschet. Di Olaf Kosinsky, CC BY-SA 3.0 DE , via Wikimedia Commons

Lo scontro è finito: è Armin Laschet, ministro-presidente del Nord-Reno Vestfalia e leader della CDU, il candidato cancelliere dell’Unione. Il leader della CDU ha infatti ricevuto l’approvazione della direzione federale del suo partito, che ha puntato su di lui nella corsa verso le elezioni di settembre.

La direzione si è riunita online ieri, a partire dalle 18.00. L’incontro è durato più di 6 ore e ha visto anche la successiva partecipazione della cancelliera Angela Merkel, la quale però non ha preso la parola.


Söder

Leggi anche:
Söder e Laschet, lo scontro continua. La CDU di Berlino appoggia Söder

 


Nonostante Markus Söder, ministro-presidente della Baviera e leader della CSU, abbia ricevuto nei giorni scorsi il supporto di alcuni ministri-presidenti della CDU, della Federazione Giovanile del partito e della CDU di Berlino, Laschet ha ricevuto dalla direzione più del 70% dei voti e nello specifico 31 voti su 46. I supporter di Söder sono stati 9 e 6 si sono astenuti.

Finisce così una breve ma concitata fase di testa a testa che ha visto i due incontrarsi più volte nei giorni scorsi, l’ultima domenica sera, al fine di trovare un accordo. Resta tuttavia la crisi interna di un fronte conservatore che si trova, dopo 16 anni di merkelismo, a confrontarsi con la possibilità di perdere la guida della Germania e che ancora non ha individuato una direzione chiara.

Intanto, l’Unione riparte da Laschet, mentre le reazioni di Söder alla scelta della direzione possono costituire un’incognita. Il ministro-presidente bavarese ha infatti dichiarato che avrebbe ritirato la sua candidatura, ove la maggioranza della CDU avesse sostenuto il suo leader. In molti si stanno chiedendo, in queste ore, se alle parole seguiranno le azioni.