Scontro con le pistole ad acqua degenera in rissa. Quattro arresti in una piscina pubblica a Berlino

Se è vero che il caldo può dare alla testa, a Berlino c’è almeno il vantaggio di un rischio ridotto a poche settimane all’anno. La manciata di giorni di calura estiva che hanno investito la capitale tedesca, tuttavia, è bastata a scatenare una rissa in una piscina pubblica, dove due gruppi di avventori sono passati alle mani dopo essersi spruzzati a vicenda con delle pistole ad acqua.

L’incidente è avvenuto in uno stabilimento che si trova sulla Insulaner, una collina nel distretto di Steglitz, intorno alle 16 di domenica. Il bilancio fa pensare a tutto meno che a un fine settimana balneare: tredici auto della polizia intervenute sul posto per sedare i disordini, diversi feriti e arresti.

Dalle pistole ad acqua ai coltelli

Secondo quanto dichiarato da un portavoce della polizia di Berlino nella giornata di lunedì, l’alterco sarebbe iniziato dopo un innocuo scontro con pistole ad acqua – una circostanza non certo insolita in una piscina pubblica, in una calda domenica di giugno. Dagli schizzi si sarebbe passati allo scontro verbale, poi degenerato in una rissa alla quale hanno preso parte un centinaio di persone.

Al momento, gli agenti individuano quattro principali responsabili: un ventitreenne di nazionalità turca, un ventunenne tedesco, un ventunenne dell’Arabia Saudita e un quindicenne tedesco. Uno dei quattro giovani identificati avrebbe anche colpito un membro del personale di sicurezza.


dodicenne

Leggi anche:
Violenta lite tra senzatetto degenera a Berlino: uomo ricoverato in terapia intensiva

Due persone, fra cui uno degli arrestati, sono state condotte in ospedale per ferite da arma da taglio.
Un video della rissa nelle sue fasi iniziali è stato condiviso dalla Berliner Zeitung.

P.S. Se questo articolo ti è piaciuto, segui Il Mitte su Facebook!

facebook
Twitter
Pinterest

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here