AfD si spacca sull’Ucraina: l’est vuole avvicinarsi a Mosca. Congresso interrotto in anticipo

congresso interrotto
Tino Chrupalla e Alice Weidel al congresso di AfD in Sassonia, 17 June 2022. Photo credits: EPA-EFE/FILIP SINGER

Congresso interrotto per AfD, che domenica ha dovuto prendere atto di una spaccatura interna, causata da posizioni diverse sulla questione ucraina.

Nella stessa circostanza, è stato confermato come leader Tino Chrupalla, anche se con un risultato non entusiasmante. Eletta inoltre co-leader anche Alice Weidel.

ala estremista
Björn Höcke, leader dell’ala estremista di AfD. Di Sandro Halank, Wikimedia Commons, CC BY-SA 4.0, CC BY-SA 4.0 <https://creativecommons.org/licenses/by-sa/4.0>, via Wikimedia Commons

AfD, congresso interrotto in anticipo: il partito diviso sull’Ucraina

Domenica, a Riesa (Sassonia), si è concluso prima del previsto il congresso di Alternativa per la Germania iniziato il 17 giugno. La causa di questa interruzione anticipata è una divisione insanabile sulla posizione da assumere sulla guerra in Ucraina.

Al centro delle polemiche una risoluzione presentata da Björn Höcke sulla politica estera del partito e chiamata “Ripensare l’Europa”. La risoluzione di Höcke, forse l’esponente più estremista del partito, proponeva il miglioramento dei rapporti con Mosca wed ed è stata appoggiata dal leader onorario, Alexander Gauland, e in generale dai delegati del Länder dell’est, storicamente più vicini alla Russia e anche quelli in cui il partito è più forte.

I delegati dei Länder dell’ovest si sono invece fermamente opposti, ritenendo che la risoluzione  “banalizzasse l’invasione” e usasse termini annacquati e deboli, invece di parlare con chiarezza di “guerra di aggressione della Russia”. In realtà, il termine “guerra” non è stato usato neanche una volta nella mozione, come lamentato da Thomas Seitz, portavoce di AfD per gli affari legali, che ha lamentato il fatto che un documento simile possa mettere in seria difficoltà il partito.


Leggi anche:
Linke e AfD dicono no all’embargo petrolifero contro la Russia nel Brandeburgo

Commenti impietosi sull’esito del congresso: “Ci stiamo mostrando ridicoli”

Sono volati commenti impietosi, da parte dei delegati, e basta leggere quelli riportati dai media: ”Ogni minuto che passa ci mettiamo ancora più in imbarazzo”, “Questo ci fa apparire ridicoli di fronte ai media, all’elettorato e a noi stessi”, ”Stiamo andando verso la disintegrazione”.

Dopo aver cercato invano un punto d’incontro, oltre il 55,65% dei delegati ha votato per l’interruzione anticipata dal congresso. Questa scelta ha fatto sì che non venissero discussi nemmeno altri temi che avrebbero dovuto essere affrontati.

Alice Weidel e Tino Chrupalla
Alice Weidel e Tino Chrupalla, candidati di punta di AfD in vista delle elezioni federali di settembre.
© Superbass / CC BY-SA 4.0 (via Wikimedia Commons), CC BY-SA 4.0 <https://creativecommons.org/licenses/by-sa/4.0>, via Wikimedia Commons. TC2021, CC BY-SA 4.0 <https://creativecommons.org/licenses/by-sa/4.0>, via Wikimedia Commons

I nuovi leader sono Chrupalla e Weidel

Nell’ambito della stessa circostanza è stato rieletto come leader Tino Chrupalla, anche se con un risultato deludente. Chrupalla ha infatti sconfitto con un debole 53,5% dei voti il suo rivale, Norbert Kleinwächter, esponente leggermente più moderato. Eletta come co-leader anche Alice Weidel, che ha conseguito il 67,3% dei voti.

Björn Höcke ha supportato Chrupalla senza esporsi in prima persona, probabilmente perché i Länder dell’ovest lo considerano troppo estremista. Non che Chrupalla rappresenti l’ala moderata, sia chiaro. Il partito si è infatti progressivamente “radicalizzato” nel corso degli anni, come confermato anche da Jörg Meuthen, che a gennaio di quest’anno ne è uscito dichiarando che ormai il cuore di AfD “batte molto a destra”. Questo ha causato nel tempo un calo consistente dei consensi elettorali, facilmente verificabile in termini percentuali. Adesso, con un congresso interrotto per una spaccatura interna, Alternativa per la Germania rischia di accusare un nuovo contraccolpo e continuare a perdere influenza politica.

P.S. Se questo articolo ti è piaciuto, segui Il Mitte su Facebook!

facebook
Twitter
Pinterest

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here