La senatrice “verde” contro i blocchi stradali degli attivisti per il clima: “D’accordo con voi, ma modalità sbagliata”

protesta in bici
Bettina Jarasch. Di gruene.de - http://www.gruene.de/partei/bettina-jarasch.html, CC BY 3.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=33018199

Sono stati diversi i blocchi stradali che hanno portato molti attivisti del clima a creare disagio al traffico. Questa protesta ha già avuto luogo a Berlino e in altre città tedesche e sembra intenzionata a continuare a oltranza. Bettina Jarasch, senatrice della capitale tedesca per l’ambiente, la mobilità, i consumatori e la protezione del clima, ha espresso il suo parere a riguardo e ha criticato le modalità dell’iniziativa.

Blocchi stradali degli attivisti del clima: prima Berlino, poi Stoccarda e Amburgo

Le proteste degli attivisti, programmate finora di lunedì, sono finalizzate, nello specifico, alla protezione del clima e alla riduzione degli sprechi alimentari. Dalla settimana scorsa il movimento “Essen retten” (Salvare il cibo) ha bloccato più volte sia strade che autostrade, esordendo con Berlino e andando avanti con modalità analoghe anche a Stoccarda e Amburgo.

Durante tutte queste occasioni, diversi attivisti sono stati presi in custodia dalle forze dell’ordine, mentre cercavano di occupare la carreggiata. Questo lunedì gli animatori della protesta si sono però astenuti, in segno di solidarietà verso le vittime della sparatoria che ha ucciso due poliziotti, in Renania Palatinato.


leader dei verdi

Leggi anche:
Germania, sono Ricarda Lang e Omid Nouripour i nuovi leader dei Verdi

La posizione di Jarasch: “D’accordo sul merito, ma non suoi modi”

Bettina Jarasch ha espresso il suo punto di vista sulla questione martedì, durante una riunione del senato cittadino. L’esponente dei Verdi ha sottolineato di concordare con gli attivisti circa l’importanza, e anche l’urgenza, delle questioni che sollevano. Ha tuttavia criticato le modalità pericolose con cui si sta esprimendo la protesta.

“Mi piacerebbe molto che si scegliessero forme di protesta che non mettessero in pericolo chi le mette in atto, né chiunque altro” ha spiegato la senatrice. Recentemente, come riportato dalla Berliner Zeitung, gli attivisti erano stati criticati anche dopo la circolazione di un video che mostrava un ambulanza bloccata in un ingorgo, proprio durante le proteste.

P.S. Se questo articolo ti è piaciuto, segui Il Mitte su Facebook!

facebook
Twitter
Pinterest