FDP contro la vaccinazione obbligatoria: Kubicki e altri 20 presentano una mozione

vaccinazione obbligatoria
Wolfgang Kubicki. Olaf Kosinsky, CC BY-SA 3.0 DE , via Wikimedia Commons

In questi giorni, in Germania, il dibattito sulla possibilità di introdurre la vaccinazione obbligatoria per tutta la popolazione è forse il più acceso dentro e fuori dal Bundestag.

Vaccinazione obbligatoria: come sono schierati i partiti

Da un lato si collocano SPD e Verdi, decisamente favorevoli, dall’altra i liberali dell’FDP, che  sono contro la vaccinazione obbligatoria e schierati con un gruppo di oltre 20 deputati che comprende anche il vicepresidente del Bundestag, Wolfgang Kubicki. Questo gruppo ha presentato a parlamento un documento nel quale si chiede di escludere categoricamente un obbligo generalizzato, puntando su altri sistemi per garantire il successo della campagna vaccinale.


obbligo vaccinale per il personale sanitario

Leggi anche:
Germania: approvato l’obbligo vaccinale per il personale sanitario

 


Le proposte dell’FDP per migliorare la campagna vaccinale

La mozione presentata dai deputati dell’FDP prevede un’incremento degli sforzi del governo in tema di vaccinazione contro il Covid “al di sotto del livello di violazione dei diritti fondamentali rappresentato dalla vaccinazione obbligatoria o dalla regola 2G”. Si parla quindi di campagne di informazione in più lingue, di offerte di vaccinazione di facile accesso in occasione di grandi eventi, di postazioni per la vaccinazione nei grandi negozi o centri commerciali e di cooptare, nella campagna per la promozione del vaccino, tutte le associazioni e le istituzioni nelle quali i diversi gruppi si riconoscono, come gruppi religiosi, parrocchie, moschee, associazioni sportive e sindacati.

Il documento paragona anche questa campagna vaccinale a quelle contro il morbillo o il vaiolo, specificando che gli obiettivi raggiunti da queste ultime non sono possibili con i vaccini attualmente disponibili contro il Covid.

Sulla vaccinazione obbligatoria anche i partiti si spaccano

Su questo tema non è solo la maggioranza a spaccarsi, ma anche i partiti al loro interno. Il leader dell’FDP e ministro delle finanze, Christian Lindner, è stato a lungo contrario all’obbligo, ma di recente si è detto incline a votare in senso opposto. Fuori dalla fazione guidata da Kubicki si colloca anche il vice ministro presidente del Nord Reno-Vestfalia, Joachim Stamp. È possibile quindi aspettarsi che i singoli deputati votino in merito indipendentemente dalle scelte della fazione, del gruppo parlamentare e della coalizione in generale.

P.S. Se questo articolo ti è piaciuto, segui Il Mitte su Facebook!

facebook
Twitter
Pinterest