A Berlino le persone più infelici di tutta la Germania: lo dice l'”Atlante della felicità”

più infelici
Canva pro

Sarebbero le persone che vivono a Berlino le più infelici, in base a un sondaggio condotto in tutta la Germania.

Mercoledì è stato infatti presentato ufficialmente il nuovo “Atlante della felicità“, commissionato annualmente da Deutsche Post sulla base di un’indagine  rappresentativa condotta dall’Istituto di demoscopia di Allensbach su più di 8.400 intervistati. Questi sono i risultati relativi al 2021.


Leggi anche:
APNEA: apre a Berlino la mostra di Pejac, che ci racconta la contemporaneità fra poesia e angoscia

 


Il campione, intervistato a partire dai 16 anni in su, ha fornito le sue risposte tra gennaio e giugno 2021. Il sondaggio ha inoltre tentato di misurare la felicità all’interno dei singoli Länder, utilizzando una scala da 0 a 10 dove zero sta per completamente infelice e 10 per completamente felice.

Germania: a Berlino le persone più infelici

La capitale tedesca ha registrato un calo dello 0,58 rispetto all’anno scorso, fermandosi a 6,2 punti. Il risultato minimo registrato su tutto il territorio nazionale. Ma perché a Berlino si starebbe così male? Non potendo ragionare in astratto su un concetto così ampio, esaminiamo anche noi le ragioni indicate dal sondaggio

Germania: infelici soprattutto i liberi professionisti

Le persone che vivono a Berlino sarebbero le più infelici innanzitutto per l’elevato numero di liberi professionisti. In questi ultimi (quasi) due anni di Covid, questa particolare categoria sarebbe stata infatti logorata dalla crisi e avrebbe subito il maggior peso delle restrizioni, soprattutto nei settori del commercio al dettaglio e dei servizi legati alla cura del corpo (saloni di bellezza, parrucchieri etc.).

Più felici le persone del vicino Brandeburgo

Più contento che a Berlino è invece chi vive nel vicino Brandeburgo, dove il “livello di felicità” si attesta a 6,74. Le ragioni di questa differenza si legherebbero alla maggiore età della popolazione media brandeburghese, che avrebbe risentito di meno dei problemi della pandemia.

In vetta Schleswig-Holstein e Sassonia-Anhalt

Secondo l'”Atlante della felicità”, i tedeschi più felici sarebbero nello Schleswig-Holstein e nella Sassonia-Anhalt, dove si raggiunge un risultato di 6,78 punti, uguale in entrami i Länder. Non è 10, ma è quanto di meglio si sia registrato sull’intero territorio federale.

Vaccinati mediamente più felici

In molti Länder, i tassi di vaccinazione avrebbero infine influenzato il livello dell’umore. Sempre secondo il sondaggio in questione, i bassi tassi di vaccinazione registrati nella Germania orientale hanno avuto un impatto emotivamente negativo, influenzando, di conseguenza, lo stato psicologico dei singoli e della collettività.

In questo senso le persone vaccinate hanno espresso, in media, un livello di soddisfazione mediamente più alto di quelle non vaccinate.

P.S. Se questo articolo ti è piaciuto, segui Il Mitte su Facebook!

facebook
Twitter
Pinterest