Gil Ofarim e l’hotel accusato di antisemitismo: un video solleva dubbi

0
140
solleva dubbi
Gil Ofarim. Foto di Tina Petrik, CC BY-SA 4.0 , via Wikimedia Commons

Solleva dubbi quanto pubblicato recentemente dal quotidiano domenicale Bild am Sonntag e riguardante Gil Ofarim, il cantante che circa quindici giorni fa ha accusato pubblicamente di antisemitismo un hotel di Lipsia.

L’accusa era stata divulgata con un video su Instagram in cui l’artista, figlio del musicista israeliano Abi Ofarim, raccontava come un uomo presente nella hall dell’albergo, e poi lo stesso desk manager, gli avessero chiesto di togliere la catenina con la stella di Davide che stava indossando. Al momento il video ha milioni di visualizzazioni, ma un altro video è entrato in scena in questi giorni, confondendo i contorni della vicenda.


antisemitismo in Germania

Leggi anche:
Antisemitismo in Germania: l’accusa del cantante Gil Ofarim

 


Pubblicato video risalente alla sera dell’incidente: perché solleva dubbi

Bild am Sonntag ha pubblicato infatti alcune immagini tratte da una registrazione delle telecamere di sorveglianza dell’hotel in questione. In queste immagini il cantante viene mostrato mentre entra nell’edificio, mentre parla alla reception e mentre esce. Ofarim è vestito con un giubbotto di pelle nera e una maglietta grigia, ma non indossa le due collane che invece indossa nel video di Instagram, una lunga collana di perline nere e, soprattutto, la collana d’argento con la stella di Davide.

Ciò che solleva dubbi è il fatto che su Instagram Ofarim abbia fatto supporre di aver addosso la catenina nel momento dell’interazione con il dipendente dell’hotel.

 

View this post on Instagram

 

A post shared by Gil Ofarim (@gilofarim)

I dubbi degli investigatori

Sempre secondo Bild am Sonntag, al momento gli investigatori avrebbero “notevoli dubbi” sul corso degli eventi, così come narrati dal cantante, cosa in seguito riportata anche da un secondo giornale locale, il Leipziger Volkszeitung.

Nel corso di un colloquio con la polizia, Ofarim avrebbe inoltre dichiarato di non ricordare esattamente se indossasse o meno la collana con la stella di Davide, al momento del check-in. Anche il quotidiano Stern ha cercato di chiedere conferme, ma non è riuscito a raggiungere né la polizia, né la procura.

Le spiegazioni di Gil Ofarim

Raggiunto da Bild am Sonntag, Ofarim ha precisato che l’uomo che per primo gli ha detto di mettere via la stella di Davide, gli ha parlato trovandosi alle sue spalle. Non avrebbe potuto dunque notare alcun pendente con la stella di Davide, ma avrebbe riconosciuto Ofarim come un cantante che è solito indossarlo in diverse occasioni.

“Non si tratta della catenina. In realtà si tratta di qualcosa di molto più grande. Siccome mi si vede spesso in TV con la Stella di Davide, sono stato insultato per questo” ha dichiarato Ofarim, aggiungendo di aver indossato la collana poco tempo prima, durante un’apparizione televisiva, e in generale di non toglierla quasi mai. “Non si tratta di sapere se la collana è stata vista all’interno dell’hotel o no. Si tratta del fatto che sono stato insultato in modo antisemita”.

L’indagine prosegue, tra denunce reciproche

Intanto sono partite tre denunce contemporaneamente. Ofarim ha accusato di antisemitismo e denunciato il desk manager dell’hotel, cosa che ha fatto anche una terza parte non coinvolta e di cui non è stata rivelata l’identità. A sua volta, il desk manager ha querelato Ofarim per diffamazione, riferendo che il cantante avrebbe dato una versione totalmente distorta dei fatti.

L’hotel ha intanto sospeso due dipendenti, uno dei quali è ovviamente il desk manager, finché l’episodio non verrà chiarito. Ha inoltre incaricato uno studio legale di indagare su quanto accaduto e starebbe valutando ulteriori dichiarazioni di testimoni, presenti al momento del fatto denunciato. Si attendono sviluppi relativi alla vicenda.

facebook
Twitter
Pinterest