Sedicenne uccisa in Sassonia: la polizia arresta un quindicenne

0
86
sedicenne uccisa in sassonia

È passata una settimana dalla notizia della sedicenne uccisa in Sassonia e giovedì la polizia ha arrestato un quindicenne. Wiktoria, questo il nome della ragazza uccisa, era stata ritrovata il 15 settembre in seguito a una soffiata nel distretto di Bautzen, a est di Dresda, in un’area isolata in cui erano presenti prevalentemente magazzini. All’inizio era ancora viva, ma è purtroppo deceduta successivamente in ospedale. L’autopsia condotta successivamente ha rilevato che la morte è avvenuta a causa di ferite prodotte da un’arma da taglio.


Leggi anche:
Germania, tre uomini in fuga da una struttura psichiatrica. La polizia: “Non accettate autostoppisti”

 


Sedicenne uccisa in Sassonia: arrestato un quindicenne di Großröhrsdorf

Secondo la procura e la polizia di Görlitz, il ragazzo arrestato è un 15enne di Großröhrsdorf. La mattina dell’arresto, l’appartamento dell’adolescente è stato inoltre perquisito dalle forze dell’ordine.

In seguito a quanto accaduto, l’atmosfera negli ultimi giorni si era scaldata a tal punto che erano state organizzate ronde e pubblicate in rete foto di presunti colpevoli. La famiglia della ragazza aveva addirittura divulgato una lettera in cui si esortava la popolazione a non prendere iniziative e a lasciare che fosse la polizia a condurre le indagini. In questa lettera, scritta dall’avvocato della famiglia di Wiktoria, si chiedeva ufficialmente che si ponesse fine a “sforzi solitari e supposizioni infondate” e di non “commettere crimini”.

P.S. Se questo articolo ti è piaciuto, segui Il Mitte su Facebook!