L’Ambasciatore Luigi Mattiolo nominato consigliere diplomatico di Draghi

0
3246
Luigi Mattiolo. Photo by Angela Fiore

Il Presidente del Consiglio dei Ministri, Mario Draghi, ha nominato come suo consigliere diplomatico e Sherpa per i vertici G7 e G20 l’Ambasciatore Luigi Mattiolo, attualmente Capo Missione a Berlino.

La carriera diplomatica di Mattiolo, laureato in scienze politiche presso l’Università di Roma, è iniziata nel 1981 e lo ha visto Capo missione, prima che nella capitale tedesca, ad Ankara e a Tel Aviv.

In una lunga intervista rilasciata al Mitte nel 2019, Mattiolo aveva parlato con la direttrice del magazine Lucia Conti di rapporti tra Italia e Germania, di integrazione europea e nuova mobilità, dell’impatto geo-politico dello “scacchiere mediorientale” e di nuova migrazione.


Intervista all’Ambasciatore Luigi Mattiolo

Leggi anche:
Intervista all’Ambasciatore a Berlino Luigi Mattiolo: “Questa città è una calamita per tantissimi italiani”

 


Mattiolo ha già prestato servizio a Palazzo Chigi, tra il 1993 e il 1995, presso l’Ufficio del consigliere diplomatico alla Presidenza del Consiglio dei ministri.

Nel 2005 è stato ministro plenipotenziario alla Rappresentanza permanente presso il Consiglio Atlantico a Bruxelles. Dal 2012 al 2015 è stato inoltre direttore generale per l’Unione Europea presso il ministero degli Esteri.


Leggi anche:
Pietro Benassi ai Servizi segreti. Il nostro ricordo dell’Ambasciatore a Berlino

 


Con questo nuovo incarico Luigi Mattiolo segue il percorso del suo predecessore, Piero Benassi, Ambasciatore italiano a Berlino dal 2014 al 2018, nominato consigliere diplomatico e Sherpa per G7 e G20 dell’allora Presidente del Consiglio Giuseppe Conte e attualmente sottosegretario alla presidenza del Consiglio con la delega ai Servizi.

facebook
Twitter
Pinterest