Berlino, in bici lungo il fiume Havel, seguendo le tracce del Muro. Itinerario completo

0
175
Havel Z.Munizza
Havel Z.Munizza

di Z.Munizza/ Berlino Explorer

Una nuova serie di articoli con consigli e spunti per passare una o più giornate “fuori porta” Molti di questi itinerari fanno parte dei Tour in bici che Berlino Explorer propone, e di un nuovo progetto in costruzione del quale avrete notizie a breve.

Rimanete sintonizzati, gambe in spalla, o bici, questa settimana andiamo a scoprire: le rive del fiume Havel. Un percorso immerso nella Storia della Berlino divisa, nell’Archeologia industriale e nella streetart… più completo di così!

L’Havel è uno dei grandi corsi d’acqua che attraversa la città.

Al confine tra Berlino Ovest ed il Brandeburgo, si trova uno dei tratti della Mauerweg, letteralmente via del Muro, percorribili. Un vero e proprio tracciato lungo le pieghe della memoria, dove guardando con occhi attenti, si possono scoprire tracce nascoste. Esplorare è anche questo, andare alla ricerca di angoli che vanno oltre i memoriali conosciuti e segnalati, tappe fondamentali per la memoria storica. 

Consiglio di controllare sempre la scheda di riepilogo e la mappa in allegato 
per calcolare le distanze e capire se sono adatte alla vostra andatura.

Scheda Riepilogo

Inizio tour: stazione U-Bahn Borsigweg, Linea U6.
Fine tour: stazione S-Bahn Hennigsdorf, Linea S25, zona C. 
Distanza totale: 20 Km. 

Questo tour inizia stazione della U-Bahn Borsigwerk, raggiungibile con la linea U6

La Borsigwerke è un’importante area di archeologia industriale investita da grandi cambiamenti. A. Borsig fonda nel 1827 quella che in breve tempo diviene la più grande produzione di locomotive in Europa. A memoria dell’impresa troviamo l’imponente porta di ingresso all’area produttiva, punto dal quale parte il nostro Tour. 

Proseguendo per la Medebacher Weg incrociamo la Veitstrasse, girando a sinistra si arriva direttamente sulla Greenwich Promenade sul lago Tegel.

La passeggiata di Greenwich, ricorda la collaborazione di Berlino con il distretto londinese di Greenwich. Luogo prediletto dalla classe borghese d’inizio secolo per trascorrere il tempo libero, la riva viene ridisegnata alcuni anni fa, attraverso un bel percorso verde con chiosco e ristorante di pesce. Dal belvedere Kanonenplatz si può godere di una vista mozzafiato e ventilata, sul lago Tegel.

Procedendo sulla Borsigdamm costeggiando il lago, si arriva all’incrocio con Neheimerstr., dove consiglio di prendersi un po’ di tempo per passeggiare attraverso il complesso residenziale. Grandi facciate decorate da interessanti lavori murali di streetart. Si tratta dell’Art Park Tegel, un’area free dedicata all’arte urbana, promosso e curato dal Museo Urban Nation. Non svelo i murales che troverete, lascio a voi il piacere della scoperta attraverso una caccia all’arte, i lavori sono stati da poco rinnovati.

A questo punto ci si immerge di nuovo nella natura, lungo le sponde del lago Tegel, seguendo il percorso segnalato nella mappa. Consiglio di fare un pausa nella spiaggia di fronte ad un piccolo gruppo di isolotti, un luogo davvero suggestivo.

Sull’isola Reiswerder da più di 100 anni sopravvive una piccola colonia naturalista. Riuscire a raggiungere il piccolo bistrot Inselbaude è di per sé un’avventura!

Per quanto riguarda la ristorazione, non c’è pericolo di rimanere a secco! proseguendo lungo le rive dell’Havel si trovano infatti diversi biergarten, scegliete quello che più vi ispira, nella mappa trovate alcuni spunti. L’offerta culinaria accanto all’immancabile birra la conosciamo bene, da queste parti vi consiglio di assaggiare aringa fredda con patate.

Seguendo il percorso, un’ultima sosta sulla spiaggia di Bürgerablage, ancora nel Land di Berlino, prima di pedalare a cavallo della linea di confine del Brandeburgo. 

Ex Torre controllo Z.Munizza
Ex Torre controllo Z.Munizza

Da qui si incrocia un tratto della Berliner Mauerweg, il tracciato del Muro tra Berlino Ovest e la Repubblica Democratica Tedesca, sempre costeggiando il fiume Havel.  Percorrere tratti di linea di confine è sempre un’esperienza particolare, pensare a come fino a soli 30 anni fa quei luoghi fossero vietati e impraticabili ci porta a riflettere sulla Storia. 

Si entra quindi nella Foresta di Tegel. Il consiglio è di percorrerla fino alla ex torre di controllo, Grenzturm Niederneuendorf. L’ex torre è visitabile al suo interno e con una mostra all’aperto che racconta la storia industriale del luogo, prima e dopo la Seconda Guerra Mondiale. 

Seguendo la Mauerweg, si arriva in un piccolo porticciolo turistico, a mio avviso davvero surreale. Il cemento della striscia della morte è ancora visibile e i lampioni sono quelli originali. Nella marina c’è un ristorante bar, dove si può effettuare una pausa al tramonto prima del rientro.

Arrivati sulla Ruppinerstr, lasciamo il tracciato del Muro, tenendo la sinistra si arriva in pochi minuti alla stazione S-bahn di Hennigsdorf. Linea S25, zona C.

Consiglio aggiuntivo prima di riprendere la S-Bahn da Hennigsdorf:

Potrebbe essere troppo presto per rientrare a casa, allora perché non fare un tour esplorativo per il villaggio di Hennigsdorf? Alcuni spunti consultando la mappa in allegato.

Buon giro e Viel Spaß!

Bicitour Berlino Explorer Havel
Bicitour Berlino Explorer Havel

Foto e Ricerche a cura di: Z. Munizza, responsabile del progetto Berlino Explorer che organizza visite guidate. Per ricevere la Newsletter con aggiornamenti sui tour e le novità, qui il link diretto per l’iscrizione  

Per Info su questo e altri Tour: z.munizza@berlino-explorer.com. Pagina Facebook

Può interessarvi anche: In bici da Wannsee alla penisola di Sacrow