Berlino, sciolto il corteo dei negazionisti del Covid19. Primi arresti

0
205
sciolto il corteo dei negazionisti
Photo by vxlasciolto il corteo dei negazionisti

Berlino, sciolto il corteo dei negazionisti del Covid19. Primi arresti

La polizia ha sciolto il corteo dei negazionisti del Covid19, che oggi intendeva marciare a Berlino contro le misure restrittive disposte per limitare la diffusione del virus.
L’interruzione forzata della manifestazione è stata causata del mancato rispetto delle distanze minime e del mancato uso di mascherine. In pratica, si è replicato lo stesso copione della manifestazione del 1 agosto.

La polizia ha annunciato lo scioglimento della manifestazione nel primo pomeriggio, dichiarando ai manifestanti attraverso un altoparlante: “Nonostante le ripetute richieste in questo senso, non c’è stato alcun rispetto delle misure preventive. Per questo motivo, non abbiamo avuto altra opzione se non quella di sciogliere il raduno”.

I partecipanti al corteo hanno reagito con fischi e proteste e intonato ripetutamente lo slogan “Noi restiamo qui”. Secondo die Welt, la polizia avrebbe effettuato anche i primi arresti.

Circa 18.000 manifestanti si erano riuniti in Friedrichsstraße, Unter den Linden e presso la Porta di Brandeburgo. L’idea era quindi di spostarsi nella Straße des 17. Juni.

La composizione dei partecipanti si è rivelata eterogenea: famiglie che si oppongono alla “limitazione dei diritti fondamentali” da parte delle misure restrittive, ma anche i soliti appassionati di esoterismo, negazionisti e teorici della cospirazione, nonché estremisti di destra.

Secondo il Tagesschau, ieri sarebbe stato individuato anche, Martin Sellner, il leader del l’organizzazione di estrema destra “Movimento Identitario Austriaco”.

Può interessarvi anche I negazionisti del Covid19 twittano: “Tempesta su Berlino!”. E vengono sommersi da foto di torte