I negazionisti del Covid19 twittano: “Tempesta su Berlino!”. E vengono sommersi da foto di torte

0
107
Tempesta su Berlino
Tempesta su Berlino

#TempestasuBerlino è l’hashtag che sta unendo i negazionisti del Covid19, che stanno arrivando nella capitale tedesca in vista della manifestazione che era stata prevista per sabato.

Una manifestazione controversa

Mercoledì la stessa manifestazione è stata vietata dal Senato di Berlino, anche in seguito alla valutazione dell’esito disastroso, sul piano della salute pubblica, dell’analogo evento tenutosi il 1 agosto.

In quella circostanza i manifestanti si erano rifiutati di indossare mascherine o rispettare il distanziamento sociale, oltre a insultare i giornalisti che indossavano le protezioni, inclusa la presentatrice di ZDF Dunja Hayali. Interrotta dalle forze dell’ordine, la manifestazione era quindi degenerata a causa del rifiuto di molti manifestanti di disperdersi.

Tempesta su Berlino
Photo by www.ownwayphotography.com

Per questi motivi, il Senato ha ritenuto opportuno impedire un’aggregazione analoga, valutando il diritto fondamentale alla salute pubblica come più importante, al momento, del diritto alla libertà di opinione.

Il tribunale amministrativo di Berlino ha tuttavia rovesciato la decisione del Senato, che pare però abbia fatto ricorso al Tribunale amministrativo superiore di Berlino-Brandeburgo, che probabilmente si occuperà oggi di questo problema, insieme alla Corte costituzionale federale.

Covid19 photo Tempesta su Berlino
Tempesta su Berlino

I negazionisti del Covid19 ignorano il divieto: in marcia verso Berlino

Niente di tutto questo ha però fermato i negazionisti del Covid19, che si sono messi in marcia verso Berlino rilanciando la mobilitazione con il succitato hashtag #sturmaufBerlin, Tempesta su Berlino.

L’hashtag, cavalcato dall’estrema destra con esortazioni a “prendere d’assalto Berlino”, ha fatto tendenza su Twitter per tutta la giornata di giovedì.

A questo punto però è stata lanciata, sempre su Twitter, una controffensiva tesa a “dirottare l’hashtag”, in pratica moltissimi utenti hanno cominciato ad associarvi la foto di una torta. E le torte sono state talmente tante, che se adesso si digita #sturmaufBerlin è impossibile non imbattersi in dolci alla fragola, alle mele e anche krapfen. Non ci sono limiti, ogni dolce è bene accetto.

 

Cosa aspettarsi nel fine settimana

Una diversa strategia sarà ovviamente adottata dalle forze di polizia, che si stanno già preparando al peggiore scenario possibile. Gli organizzatori della manifestazione, che si fanno chiamare “Querdenker 711” (“Pensatori laterali 711”) parlano di 22.000 persone pronte a scendere in piazza nonostante tutto.

Il gruppo di Stoccarda chiede l’immediata rimozione del governo tedesco e la cessazione di tutte le misure di protezione dal coronavirus.

Jürgen Elsässer, della rivista di estrema destra “Compact”, ha detto che considera sabato il “giorno più importante dal 1945”, riferendosi al momento spartiacque della Germania, vale a dire la fine della seconda guerra mondiale.

Anche i membri del partito di estrema destra AfD hanno invitato la gente a mobilitarsi e accusato il Senato di Berlino di “calpestare i diritti fondamentali”, come dichiarato da Nicolaus Fest, membro di Afd al Parlamento Europeo.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here