Oktoberfest 2023: cala il consumo di birra, aumenta l’uso di cocaina

uso di cocaina oktoberfest

L’Oktoberfest 2023 si è conclusa con una serie di record e numeri sorprendenti. La festa della birra più grande del mondo ha attirato un numero record di visitatori e, incredibilmente, un netto calo nel consumo di birra. Che cosa hanno consumato, dunque, i visitatori accorsi a Monaco da tutto il mondo? A quanto pare, soft drink e cocaina. Questa edizione, infatti, ha visto un incremento nelle vendite di bevande analcoliche e ha registrato un aumento significativo degli interventi della polizia legati proprio all’uso di cocaina.

Record di visitatori

Alla fine dell’Oktoberfest di Monaco, il responsabile Clemens Baumgärtner (CSU), ha annunciato un nuovo record: quest’anno hanno partecipato 7,2 milioni di persone, superando il precedente record di 7,1 milioni stabilito nel 1985. Un fattore che ha contribuito a questo successo è stata durata dell’evento, prolungata di due giorni per arrivare alla Giornata dell’Unità tedesca.

Più visitatori, meno birra

Nonostante il numero record di visitatori, il consumo di birra è stato inferiore rispetto all’edizione precedente. Quest’anno sono stati consumati 6,5 milioni di litri di birra, 800.000 litri in meno rispetto all’Oktoberfest del 2019, prima della pandemia, quando il consumo fu di 7,3 milioni di litri.

Baumgärtner, ha attribuito questo calo al notevole aumento delle vendite di bevande analcoliche. Questa tendenza ha sorpreso gli organizzatori. Nonostante le preoccupazioni legate all’inflazione, che si temeva avrebbe ridotto il potere d’acquisto dei partecipanti, gli albergatori hanno registrato un aumento del 15% delle vendite di cibo e bevande.


Leggi anche:
Saluto hitleriano all’Oktoberfest di Monaco: due italiani arrestati

Aumentati gli interventi della polizia legati all’uso di cocaina

La polizia di Monaco ha espresso generale soddisfazione per l’andamento dell’Oktoberfest, che è stata descritta come “prevalentemente tranquilla”. Il numero di arresti è infatti diminuito in modo significativo, così come il numero dei borseggi, che è sceso del 40%.

Tuttavia, sono aumentati in modo significativo gli interventi della polizia per reati collegati all’uso di droghe. In particolare, il numero di casi di consumo di cocaina segnalati dalla polizia è aumentato dell’80% rispetto all’anno precedente.

P.S. Se questo articolo ti è piaciuto, segui Il Mitte su Facebook!