Boris Pistorius è il nuovo Ministro della Difesa tedesco

Boris Pistorius
Boris Pistorius. Foto: EPA-EFE/David Hecker

L’annuncio è arrivato a metà mattina di martedì 17 gennaio: dopo le dimissioni di Christine Lambrecht (SPD) sarà il suo compagno di partito Boris Pistorius ad assumere l’incarico di Ministro della Difesa. La speranza di Omid Nouripour che il gabinetto di Scholz mantenesse la parità fra uomini e donne è sfumata ed è possibile che, per mantenerla, venga messo in essere un altro rimpasto all’interno del governo di coalizione.

Chi è Boris Pistorius

Pistorius, classe 1960, è membro dell’SPD dal 1976 e Ministro degli Interni della Bassa Sassonia dal 2013, ma nel 2019 si era candidato alla presidenza federale dell’SPD. Dal 2017 è membro del Parlamento di Hannover ed è stato sindaco di Osnabrück dal 2006 al 2013. Nel governo della Bassa Sassonia è fra i ministri più popolari e si è distinto soprattutto per la competenza in materia di politica dei rifugiati e nella lotta contro la violenza negli stadi. Inoltre, nel 2017 ha fatto parte del gabinetto ombra dell’allora candidato cancelliere del partito Martin Schulz.


Leggi anche:
La Ministra della Difesa Christine Lambrecht si dimette

All’interno del partito si è contrapposto alla leader Saskia Esken quando, nel 2020, quest’ultima aveva accusato le forze dell’ordine di razzismo latente, sostenendo che tali dichiarazioni esponessero oltre 300.000 agenti a un “sospetto generale ingiustificato”.

La sfida del Ministero della Difesa non sarà affatto semplice: da lui il Paese si attende la ristrutturazione urgente della Bundeswehr, con segni di cambiamento su più fronti che Lambrecht non è riuscita a mandare. La situazione in Ucraina e il ruolo della Germania nel conflitto, inoltre, fanno dell’esercito e del Ministero di Pistorius una delle massime priorità di questo governo.

Le reazioni della politica: il benvenuto di Lindner e le critiche della CDU

La decisione è stata accolta con favore dal Ministro delle Finanze Christian Lindner (FDP), che si è congratulato in un tweet con il “nuovo collega di gabinetto” e ha dichiarato di attendere con fiducia una buona collaborazione fra i due ministeri. Un messaggio di congratulazioni è arrivato a Pistorius anche dalla compagna di partito e vicepresidente dell’UE Katarina Barley, che ha descritto il neo ministro come “uno dei nostri migliori” e ha aggiunto “La Bundeswehr se lo merita e il nostro Paese ne ha bisogno in questi tempi difficili. Sono felice per le truppe e per lui”.

Soddisfatto della nomina anche il Presidente dell’Associazione dei Riservisti delle Forze Armate tedesche, Patrick Sensburg, il quale, in una dichiarazione al Rheinische Post, ha definito Boris Pistorius “un ministro degli Interni esperto” e si è detto sicuro che “si familiarizzerà rapidamente con i dettagli della politica di difesa”.

Le critiche arrivano invece dall’opposizione, in particolare dalla CDU/CSU il cui vice capogruppo parlamentare Johann Wadephul (CDU) ha dichiarato che questa nomina dimosrti come “Ancora una volta, la competenza e l’esperienza con la Bundeswehr non giochino un ruolo” e ha definito Pistorius “una scelta di serie B”.

P.S. Se questo articolo ti è piaciuto, segui Il Mitte su Facebook!

facebook
Twitter
Pinterest