Schönefeld, è boom edilizio. Il sindaco: “Sta diventando cool!”

schönefeld canva pro

Schönefeld è un comune del Brandeburgo alla periferia sud di Berlino, che 30 anni fa contava circa 6.000 residenti e ha avuto a lungo la fama di essere una sorta di “dormitorio” privo di attrattive.

Attualmente, conta circa 19.500 abitanti ed è noto anche perché ospita l’aeroporto BER, che ha finalmente aperto nel 2020, incorporando, nel Terminal 5, il vecchio aeroporto SFX. Proprio in virtù di questa “svolta”, questo piccolo centro potrebbe presto ritrovarsi al centro di un vero e proprio boom urbano.


bloccano

Leggi anche:
Attivisti del clima bloccano l’aeroporto di Berlino: 750 passeggeri a terra

Schönefeld, da dormitorio a protagonista di un boom edilizio

Ne è assolutamente certo il sindaco Christian Hentschel, che sottolinea come proprio l’aeroporto di Berlino-Brandeburgo, quel BER che ha aperto in pandemia tra mille difficoltà e problemi di solvibilità, potrebbe essere un boost formidabile per lo sviluppo dell’area.

Di fatto, Schönefeld starebbe già vivendo un boom edilizio e nei prossimi dieci anni si prevede uno sviluppo residenziale di 150 ettari, per altri 10.000 residenti.

due ore e mezzo
Protesta dei tassisti berlinesi contro il divieto di far salire i passeggeri al BER durante la cerimonia di apertura dell’aeroporto (31 ottobre 2020). Leonhard Lenz, CC0, via Wikimedia Commons

Schoenefeld sta diventando un posto cool” ha dichiarato Hentschel alla dpa, sottolineando anche il fatto che non solo molti nuovi edifici siano in costruzione, parallelamente all’espansione dell’area e delle sue potenzialità, ma che in questa operazione si stiano anche seguendo criteri di sostenibilità ambientale.

Qui si sta costruendo una città verde” ha commentato il sindaco, che prospetta a breve termine lo sviluppo di una città vivibile, con metta i residenti a loro agio.

Il BER motore degli investimenti. Il sindaco: “Siamo la regione del boom”

In tutto questo, l’aeroporto gioca un ruolo chiave, perché è innegabilmente il motore che accelera l’economia. Circa 17.000 persone si recano ogni giorno a Schönefeld, innalzando il livello delle interazioni e degli investimenti. “Siamo la regione del boom” è la sintesi di Hentschel, che spiega come l’intera zona stia registrando in particolare un cospicuo afflusso di famiglie.

Le sfide del prossimo decennio, quindi, riguarderanno principalmente l’adeguamento delle risorse attuali e delle infrastrutture di Schönefeld a una velocità diversa, nonché alle diverse esigenze di un polo urbano destinato a “esplodere”.

P.S. Se questo articolo ti è piaciuto, segui Il Mitte su Facebook!

facebook
Twitter
Pinterest