La parola e il silenzio: torna il laboratorio di teatro de le balene possono volare – Lezione di prova il 12 gennaio 2023

teatro
Contenuto promosso da Le Balene Possono Volare

Ritorna, dopo tre anni di chiusura forzata lo storico Laboratorio di Teatro de Le Balene Possono Volare, hub creativo italo-berlinese che potete seguire sia sul sito, rinnovato di recente, che dalla loro pagina Facebook e dal loro Gruppo (oppure iscrivendosi alla newsletter, mandando richiesta a [email protected]).

Ecco cosa c’è da sapere:

LA PAROLA E IL SILENZIO

Laboratorio di teatro in italiano aperto a tutti i livelli

Il Laboratorio di Teatro avrà inizio giovedì 12 gennaio 2023 dalle ore 19.00 alle ore 22.00 con la LEZIONE DI PROVA al prezzo simbolico di 10 euro e si terrà presso il ZBK Berlin, Weichselstraße 34, 12045.

INFO E ISCRIZIONI

[email protected]

È tassativamente obbligatorio iscriversi alla lezione di prova gratuita attraverso l’invio di una mail e la ricevuta conferma da parte del nostro staff.

Chiunque si presenterà alla prova senza essersi iscritto non verrà accettato alla lezione.

DOVE E QUANDO

Presso lo spazio ZBK Berlin.

Weichselstraße 34, 12045 Berlin

Il laboratorio è strutturato in 10 lezioni:

12 gennaio (lezione di prova)

19 gennaio

26 gennaio

2 gennaio

9 febbraio

16 febbraio

23 febbraio

2 marzo

9 marzo

16 marzo

23 marzo

30 marzo

COSTO DI ISCRIZIONE

Il laboratorio ha un costo complessivo scontato di 300 euro totali ( è possibile effettuare il pagamento in due rate da 150 euro. La seconda rata è da versarsi prima dell’inizio della quinta lezione)

È possibile effettuare l’iscrizione tramite bonifico bancario o Paypal.

A Studenti e possessori di Berlinpass sarà applicato un ulteriore sconto.

IL LABORATORIO DI TEATRO

“Tutti i miei personaggi fanno degli sbagli, chiaro, come tutti noi – e tutti i miei personaggi allo stesso tempo hanno ragione. Sono delle situazioni emozionali che io creo e in cui m’immedesimo. Descrivo una dinamica, un’energia tra le persone, queste si avvicinano e si

separano, si feriscono e si rendono felici l’un l’altro, si creano vicendevolmente. Non sono personaggi quelli che rappresento, piuttosto creo particolari campi di energia tra i

personaggi.”

Jon Fosse.

A partire dallo studio del testo Variazioni di morte di Jon Fosse, il corso di teatro condotto dalla regista Irene Mattioli in collaborazione con l’attrice Lea Barletti e il drammaturgo Albert Tola propone un approccio al lavoro scenico come creazione di un microcosmo, un campo energetico costituito da precise e concrete dinamiche di azione e reazione, parola e ascolto.

Il lavoro con gli allievi si concentrerà sulla dimensione dell’intimità intesa come quella particolare qualità teatrale capace di creare una tensione sotterranea tra i personaggi che non si fonda esclusivamente su ciò che viene detto, ma su tutto ciò che accade nelle pause, nei silenzi, nelle ripetizioni e nei gesti.

Gli incontri saranno strutturati in un percorso attraverso alcune questioni fondamentali del

fare teatro:

  • Come costruire un’azione scenica a partire dal testo?
  • Come sviluppare l’ascolto verso il partner e l’attenzione per lo spazio scenico?
  • Come sviluppare e allenare la propria presenza scenica?

Lea Barletti e Albert Tola parteciperanno come docenti ospiti ad alcune lezioni del corso.

DOCENTI

IRENE MATTIOLI

Diplomata in regia teatrale presso l’Accademia Nazionale d’Arte Drammatica Silvio D’Amico si è perfezionata in regia teatrale presso la Zürcher Hochschule der Künste nel 2011, anno in cui realizza lo spettacolo Winter presso il Theater der Künste di Zurigo.

Vive a Berlino dove ha realizzato diverse performance tra cui Alphabet vincitore del premio Operare09. Ha appena concluso un percorso di ricerca artistica presso la UdK di Berlino sul Parateatro nella tradizione del Teatro Laboratorio di Jerzy Grotowski.


Leggi anche:
Primo laboratorio dell’anno per le balene possono volare, ritorna la scrittura creativa

LEA BARLETTI

Attrice, performer, autrice. Insieme a Werner Waas ha fondato la compagnia

Barletti/Waas, che lavora tra Germania e Italia dedicandosi soprattutto alla messa in scena di drammaturgia contemporanea. Barletti/Waas nutrono un’insana passione per l’opera di P.

Handke, di cui hanno ad ora portato in scena 4 testi.

ALBERT TOLA

docente di scrittura scenica a Barcellona e autore di numerose pièce teatrali tra

cui: Salento, Niño fósil, Los niños oscuros de Morelia e El Palmeral.

P.S. Se questo articolo ti è piaciuto, segui Il Mitte su Facebook!

facebook
Twitter
Pinterest