La FIFA vieta la fascia “One Love” e Rewe chiude la collaborazione con la lega calcio tedesca

one love (1)
Dettaglio del braccio del centrocampista della nazionale Svizzera Granit Xhaka con la fascia da capitano "One Love". Foto: EPA-EFE/LAURENT GILLIERON

La catena di supermercati tedeschi Rewe ha annunciato la fine della propria collaborazione con la Federcalcio, dopo che la FIFA ha scelto di impedire ai capitani delle squadre impegnate nei mondiali del Qatar di indossare la fascia “One Love” in protesta contro la negazione dei diritti delle persone LGBTQ+ in Qatar. Lunedì la Federazione Calcistica Tedesca (DFB) aveva annunciato che il capitano Manuel Neuer non avrebbe indossato la fascia con il cuore arcobaleno e la scritta “One Love”, contrariamente a quanto previsto inizialmente. La decisione della DFB, così come di associazioni europee, è stata motivata dalla minaccia di sanzioni da parte della FIFA.

La FIFA minaccia sanzioni contro le squadre i cui capitani indosseranno la fascia “One Love”

Il 21 novembre, infatti le federazioni calcistiche di Inghilterra, Galles, Belgio, Germania, Danimarca, Paesi Bassi e Svizzera hanno rilasciato una dichiarazione congiunta in cui chiedono ai capitani delle loro squadre di “non tentare di indossare le fasce [One Love] al braccio durante le partite della Coppa del Mondo FIFA” per non esporre i giocatori a sanzioni sportive per “violazioni delle norme sul kit”.

REWE conclude prematuramente la collaborazione con la DFB: “inaccettabile, noi difendiamo la diversità”

Secondo REWE, l’atteggiamento della FIFA è “inaccettabile” e l’azienda di Colonia ha dichiarato di voler prendere le distanze dalle dichiarazioni di Gianni Infantino in merito. Per questo motivo, il gigante della GDO tedesca ha rinunciato, con effetto immediato ai diritti pubblicitari previsti dal contratto esistente con la DFB, in particolare nel contesto dei Mondiali di calcio del Qatar. A dichiararlo, nella giornata di martedì, è stato il CEO del gruppo Lionel Souque, il quale non è nuovo a esternazioni che mirano a collocare il brand e l’azienda in una dimensione etica e di consapevolezza sociale che normalmente non si associa alle grandi catene di questo settore.

REWE aveva già deciso, a ottobre, di non proseguire l’accordo di partnership con DFB – all’epoca per motivazioni non legate alla Coppa del Mondo – ma le decisioni della FIFA, secondo Souque, hanno portato a una cessazione dei rapporti con effetto immediato.


Leggi anche:
l’Ambasciatore della Coppa del Mondo del Qatar Khalid Salman: “l’omosessualità è una malattia mentale”

“Noi difendiamo la diversità, e anche il calcio è diversità”, ha dichiarato Souque e ha aggiunto “L’atteggiamento scandaloso della FIFA è assolutamente inaccettabile per me come amministratore delegato di un’azienda diversificata e come appassionato di calcio”.

A seguito della cessazione dell’accordo, gli album di figurine dei mondiali disponibili presso REWE saranno distribuiti fin da subito gratuitamente presso le filiali della catena di supermercati, con costi a carico dell’azienda. Al termine della promozione, tutti i proventi già realizzati con la vendita saranno devoluti in beneficenza. Souque ci ha tenuto però a rimarcare il proprio appoggio alla nazionale tedesca e a tutti i giocatori dichiarando: “Saremo al vostro fianco e faremo il tifo per voi”.

P.S. Se questo articolo ti è piaciuto, segui Il Mitte su Facebook!

facebook
Twitter
Pinterest

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here