Berlino, attivisti per il clima si attaccano all’asfalto e cantano sulle note di “Bella ciao”

Bella ciao

Gli attivisti per il clima di Letzte Generation hanno bloccato nuovamente il traffico a Frankfurter Tor, attaccandosi all’asfalto con la colla a presa rapida. Per l’occasione hanno intonato anche “Bella ciao”, riadattandone il significato.

Attivisti manifestano a Frankfurter Tor e cantano “Bella ciao”

Non è la prima volta che il gruppo dà vita a iniziative dello stesso tipo, ma questa volta i manifestanti hanno portato con loro un coro che intonava canzoni di Natale, più una versione in inglese del notissimo canto popolare italiano, adattato per veicolare il messaggio specifico degli attivisti.

Tra le frasi del brano, spiccava infatti la frase: “Dobbiamo costruire un futuro migliore e dobbiamo iniziare adesso”. Concetto che ribadisce l’urgenza di affrontare un problema che rischia di diventare irreversibile per tutti.

La composizione anagrafica del gruppo era eterogenea, come sempre, mentre la procedura attivata dalle forze dell’ordine è stata la solita. I manifestanti sono stati infatti staccati dal manto stradale con appositi solventi, uno a uno, e identificati. È stata inoltre mobilitata un’ambulanza, che in questi casi si rende necessaria, vista la delicatezza delle operazioni con i solventi. Un’unica ragazza è stata ammanettata, perché ha cercato di tornare a incollarsi all’asfalto, dopo essere stata staccata dalle forze dell’ordine.

Le reazioni di chi si trovava a passare erano invece, come al solito, diverse: alcuni supportavano, alcuni protestavano, altri si limitavano a guardare.


Non più tardi del 27 ottobre, sempre a Frankfurter Tor, gli attivisti del gruppo avevano dato vita a un sit-in di mamme che, sedute in prossimità dell’incrocio, vicino alla fermata della metro, ci avevano parlato di quanto fossero preoccupate per i loro figli, in vista dell’imminente catastrofe ambientale.

P.S. Se questo articolo ti è piaciuto, segui Il Mitte su Facebook!

facebook
Twitter
Pinterest