Christian Lindner: aumentare la franchigia dell’esenzione fiscale. Quasi 11.000 Euro esentasse

contro Christian Lindner fracking
Il ministro delle finanze Christian Lindner (FDP) EPA-EFE/MICHAEL SOHN / POOL

Nel contesto della discussione sulla crisi e su come il governo tedesco cercherà di ridurne l’impatto sui contribuenti, il Ministro delle Finanze Christian Lindner (FDP) ha proposto di aumentare la franchigia dell’esenzione fiscale, ovvero il limite di reddito al di sotto del quale non è prevista alcuna tassazione e che riguarda anche prestazioni sociali come i contributi per i figli e il reddito di cittadinanza.

Esenzione fiscale più alta anche per assegni familiari e reddito di cittadinanza

Secondo quanto riportato dallo Spiegel, la franchigia dell’esenzione fiscale sarà aumentata di 561 Euro, raggiungendo la cifra di 10.908 Euro (276 in più rispetto ai 10.632 che erano stati preventivati a metà settembre), mentre il limite per l’esenzione fiscale sui contributo destinati al mantenimento dei figli aumenterà di 404 Euro, arrivando a 6024 Euro. È inoltre previsto un ulteriore aumento delle franchigie nel 2024.

Inoltre Lindner, in una dichiarazione resa alla Bild, ha parlato di equità fra contribuenti che lavorano e destinatari delle prestazioni sociali, sostenendo che, in proporzione all’aumento dell’aliquota del reddito di cittadinanza prevista per Gennaio, anche la franchigia dell’esenzione dovrà aumentare. In Germania, il reddito di cittadinanza è stato introdotto in sostituzione del sussidio Hartz IV ed entrerà in vigore nel 2023.


Leggi anche:
Nuovo reddito di cittadinanza in Germania: come funziona e cosa cambia dal primo gennaio

Questi aggiustamenti delle aliquote hanno lo scopo di adeguare tanto la tassazione quanto le prestazioni sociali all’inflazione e di controbilanciare la riduzione del potere d’acquisto soprattutto dei redditi medio-bassi. In assenza di un adeguamento delle franchigie fiscali, infatti, il semplice aumento del salario o della prestazione sociale non basta a restituire potere d’acquisto al contribuente o alla famiglia, se il nuovo importo viene tassato in base alle vecchie impostazioni progressive e quindi in percentuale superiore rispetto a quello vecchio.

P.S. Se questo articolo ti è piaciuto, segui Il Mitte su Facebook!

facebook
Twitter
Pinterest