Bodo Ramelow: “Sta nascendo un nuovo Pegida”. Preoccupazione per gli estremisti di destra in Germania

Bodo Ramelow nuovo Pegida
Il Ministro Presidente della Turingia Bodo Ramelow (Die Linke) Foto: EPA-EFE/JENS SCHLUETER

Si continua a parlare delle manifestazioni di estremisti di destra nella Germania orientale, che sono diventate, fin dall’inizio di ottobre, un tema scottante per tutta la scena politica tedesca. A colpire particolarmente sono state le manifestazioni avvenute il 3 ottobre – giorno dell’unità nazionale – soprattutto in Turingia e in modo particolare a Gera, ma anche quelle delle settimane successive (che si svolgono, tradizionalmente, di lunedì). Bodo Ramelow (Die Linke), ministro presidente della Turingia, ha espresso forti preoccupazioni e il timore che possa trattarsi di un “nuovo Pegida”.

AfD si unisce alle frange extraparlamentari

Il Pegida è un movimento di estrema destra, caratterizzato da un particolare focus sull’islamofobia, che è cresciuto rapidamente in Germania, soprattutto all’est, nel 2015, aggregandosi intorno a una narrativa che vedeva l’arrivo dei rifugiati siriani come un pericolo per la popolazione tedesca. In un’intervista recente a Die Zeit, Ramelow ha definito “nuovo Pegida” il coacervo di movimenti di estrema destra che comprende AfD e frange extraparlamentari, come i Reichsbürger e il movimento noto come “Sassoni Liberi”.


Leggi anche:
Ostilità contro i rifugiati ucraini in Sassonia: due episodi a Lipsia e Dresda

Il nuovo Pegida: “un movimento apertamente fascista”

In questo caso non è solo la questione dell’immigrazione a fare da collante fra i diversi movimenti di estrema destra (nonostante i recenti episodi di ostilità contro i rifugiati ucraini, espressa in collegamento a un forte sentimento di simpatia per il Cremlino), ma anche le politiche del governo federale che richiedono, in qualsiasi misura, sacrifici da parte delle imprese o dei cittadini. È stato questo il caso delle politiche anti-Covid degli ultimi due anni, così come delle politiche energetiche degli ultimi otto mesi.

“Gera oggi è l’inizio di qualcosa di nuovo, siamo i primi di domani” aveva detto il capogruppo dell’AfD in Turingia Björn Höcke, nel suo discorso in occasione della manifestazione, alla quale ha partecipato personalmente. Ramelow mette in guardia contro l’emergere di un nuovo movimento apertamente fascista e contro la “serrata dei ranghi” fra AfD e gli altri movimenti.

P.S. Se questo articolo ti è piaciuto, segui Il Mitte su Facebook!

facebook
Twitter
Pinterest