A Berlino niente sauna, questo autunno: l’annuncio del BBB

niente saune

Niente sauna per l’autunno, a Berlino. Lo ha annunciato il Berliner Bäder-Betriebe (BBB), il più grande operatore di piscine comunali in Europa.

La decisione è stata presa in consultazione con l’amministrazione interna del Senato cittadino e si lega alla crisi energetica in corso e dunque alla necessità di risparmiare quanta più energia fossile possibile.


freno al prezzo

Leggi anche:
Freno al prezzo del gas: Germania conferma scudo da 200 miliardi di euro

Niente sauna a Berlino: venerdì l’annuncio del BBB

I residenti della capitale tedesca, quindi, dovranno rinunciare temporaneamente alle saune, che amano moltissimo e che sono infatti assai frequentate, durante l’anno. Del resto, la situazione non poteva che adeguarsi alla congiuntura in atto ed è infatti il frutto di un confronto, tra BBB e Senato cittadino, sui principali problemi posti dalla crisi energetica.

”Questa è la reazione della Berliner Bäderbetriebe all’imminente carenza di gas e alla necessità di risparmiare quanta più energia fossile possibile” ha dichiarato venerdì la portavoce Claudia Blankennagel, chiedendo la comprensione dei clienti.

I gestori degli impianti hanno sempre cercato, in realtà, di contribuire alla gestione del problema energetico. Questa estate, infatti, le piscine aperte sono state riscaldate solo fino a 24 gradi e a partire da agosto non sono più state riscaldate, mentre le piscine coperte sono state riscaldate non oltre i 26 gradi, nei due mesi di agosto e settembre. Unica eccezione: le piscine terapeutiche.

P.S. Se questo articolo ti è piaciuto, segui Il Mitte su Facebook!

facebook
Twitter
Pinterest