Il tribunale dà ragione a Edeka: Coca-Cola torna a consegnare ai supermercati tedeschi senza aumenti di prezzo

coca cola nei supermercati tedeschi

La catena di supermercati tedeschi Edeka ha avuto la meglio nella sua controversia contro la Coca-Cola: in seguito a una sentenza del tribunale regionale di Amburgo, infatti, la multinazionale americana dovrà tornare a rifornire i punti vendita del distributore tedesco, senza superare i prezzi concordati a gennaio di quest’anno. Era infatti proprio sull’aumento dei prezzi applicati da Coca-Cola che si era creato un dissidio fra le due aziende.

I supermercati tedeschi contro i grandi brand

Il gigante delle bibite gassate aveva smesso di rifornire i supermercati tedeschi del gruppo Edeka dopo che l’azienda si era rifiutata di pagare il sovrapprezzo imposto da Coca-Cola e motivato con l’incremento dei costi sostenuti dal produttore, soprattutto nel settore energetico. Poco prima che la questione approdasse in tribunale, i portavoce di Edeka, ma anche quelli di altre catene della GDO tedesca come REWE, avevano lamentato lo strapotere dei grandi marchi internazionali, la cui predominanza sul mercato permetteva loro pratiche considerate non corrette, come l’aumento indiscriminato dei prezzi.


Leggi anche:
Coca Cola contro Edeka: i supermercati tedeschi non accettano l’aumento dei prezzi

Il gruppo Edeka, che comprende anche la catena di supermercati Netto, d’altra parte, non è nuovo a negoziazioni anche molto intense con i propri fornitori, comprese le grandi multinazionali.

Coca-cola presenterà un ricorso contro la decisione del tribunale

La decisione del tribunale, che risale a giovedì, è stata definita da un portavoce di Edeka “un segnale positivo per i consumatori tedeschi”, nonostante si tratti solo di un primo passo verso quella che si preannuncia come una battaglia legale lunga – considerata l’intenzione espressa da Coca-Cola di presentare ricorso. L’azienda americana, infatti, sostiene di non aver avuto modo di esprimere le proprie posizioni e far valere le proprie ragioni prima che venisse pronunciata la sentenza.

P.S. Se questo articolo ti è piaciuto, segui Il Mitte su Facebook!

facebook
Twitter
Pinterest

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here