Errore colossale della BVG: biglietto a 29 euro per ottobre gratis sul sito

Biglietti a 29 euro reperibili gratuitamente sul sito della BVG: molti non credevano ai loro occhi, mercoledì sera.

L’errore è stato segnalato prontamente su Twitter da un giornalista e al momento l’azienda sta cercando di porvi riparo, limitando i danni.


20 euro

Leggi anche:
Berlino, a ottobre arriva il biglietto a 29 euro: tutte le informazioni

Biglietti a 29 euro gratis sul sito della BVG

Come annunciato dalla sindaca, Franziska Giffey, la città di Berlino è pronta a lanciare, nel mese di ottobre, il nuovo abbonamento ridotto a 29 euro. La misura sarà valida fino a dicembre, quando dovrebbe essere disponibile il “vero erede” del 9-Euro-Ticket, ma nel frattempo anche la soluzione temporanea fa gola a molti. 

Ancora più gola ha fatto, ai viaggiatori meno onesti, vedere che mercoledì, sul sito dell’azienda che gestisce il trasporto pubblico, i biglietti di ottobre venivano resi disponibili a costo zero.

Poiché la chip card per il biglietto a 29 euro sarà disponibile solo a novembre, i biglietti di ottobre sono stati infatti resi disponibili tramite un link sul sito web della BVG. Per un errore, però, del tutto gratuitamente.

Un giornalista fa notare l’anomalia. La BVG corre ai ripari

A notare tra i primi l’anomalia, è stato un giornalista, Sebastian Pertsch, che ha divulgato su Twitter alcuni screenshot che dimostrano come fosse possibile ottenere il biglietto di ottobre senza ricevere una chip card, ma solo un foglio stampato, da riempire con nome e cognome. Operazione gratuita e, tra l’altro, ripetibile ad libitum, a voler essere ulteriormente disonesti. Il giornalista ha ricordato che chi si approfitta dell’errore della BVG sta probabilmente commettendo un illecito, ma è vero anche che la verifica non è semplice.

LA BVG, intanto, è corsa ai ripari, si è scusata con i suoi clienti onesti e ha dichiarato a T-Online di voler prendere provvedimenti contro l’uso illecito del biglietto gratuito. In futuro, ad esempio, sarà necessario esibire, insieme al biglietto, anche una conferma d’ordine, insieme a un documento di identità con foto. Da venerdì, inoltre, il nome dell’acquirente del biglietto verrà stampato automaticamente sul biglietto, durante la procedura di acquisizione. In questo modo, si impedirà che il biglietto possa essere usato da persone diverse, rispetto all’acquirente.

P.S. Se questo articolo ti è piaciuto, segui Il Mitte su Facebook!

facebook
Twitter
Pinterest