Scholz, Habeck e Lindner a Mesenberg: presto pacchetto di aiuti per la crisi energetica

giusto elmos club del clima
Il cancelliere tedesco Olaf Scholz. Ministry of the Presidency. Government of Spain (Attribution or Attribution), via Wikimedia Commons

La conferenza stampa che si è tenuta alla fine della riunione di gabinetto di Mesenberg (qui il livestream) ha riassunto i punti principali affrontati dal governo tedesco e presentati alla stampa dal cancelliere Olaf Scholz (SPD), dal ministro delle finanze Christian Lindner (FDP) e dal ministro dell’economia Robert Habeck (Verdi).

Il trio ha annunciato in primis la creazione di un pacchetto di aiuti, con lo scopo specifico di alleviare i disagi della popolazione tedesca di fronte all’aumento dei prezzi dell’energia.

Riunione di gabinetto di Meseberg: in primo piano un pacchetto di aiuti

Il vertice si è tenuto nel castello di Meseberg, nel circondario dell’Oberhavel, Brandeburgo, a circa 65 km da Berlino. A proposito di quello che è stato definito dal ministro Lindner come un “massiccio pacchetto di aiuti”, Scholz non è sceso nei dettagli, ma ha anticipato che potrebbe essere pronto nei prossimi giorni.

Il cancelliere tedesco ha inoltre parlato di un imminente inverno difficile, che però la Germania sarà in grado di superare nel migliore dei modi. Ha aggiunto che gli impianti di stoccaggio sono ormai pieni di gas che potrà essere utilizzato nei prossimi mesi ed è stato menzionato il fatto che il governo adeguerà le regole statali per il mercato dell’energia elettrica, al fine di alleggerire il peso della crisi sulle spalle dei cittadini.


riforma

Leggi anche:
Habeck e von der Leyen: contro il blocco russo del gas, riforma del mercato europeo dell’energia

L’idea, inoltre, non è solo quella di aiutare la popolazione ad ammortizzare meglio i problemi indotti dall’aumento dei prezzi, ma anche quella di agire sulle cause di questa crisi. Una riflessione che in parte si riallinea ai temi affrontati recentemente proprio da Habeck, insieme alla presidente della Commissione Europea, Ursula von der Leyen. In questa circostanza, infatti, Habeck ha ribadito la necessità di muoversi nella direzione di nuove forme di energia alternativa.

P.S. Se questo articolo ti è piaciuto, segui Il Mitte su Facebook!

facebook
Twitter
Pinterest