Salario minimo in Germania nel 2022: a che punto siamo?

Nel 2022, il salario minimo in Germania arriverà a 12 Euro, come indicato nella riforma che l’attuale governo ha avviato fin dall’inizio del mandato. A tale cifra, la Germania arriverà a partire dal primo ottobre di quest’anno, dopo due innalzamenti intermedi implementati a gennaio e a luglio. Come si è arrivati a questa riforma e come funzionerà, per le diverse categorie di lavoratori, il salario minimo? In questa breve panoramica cercheremo di tracciare un quadro della situazione.

Da quando esiste il salario minimo in Germania?

Il salario minimo in Germania esiste dal 2015 (quando fu introdotto era di 8,5 Euro l’ora) e rappresenta il limite salariale più basso per moltissime categorie di lavoratori. Esistono alcune categorie alle quali non si applica (per esempio i contratti di apprendistato) ma si tratta di eccezioni circoscritte e individuate con precisione. La legge che regola l’applicazione del salario minimo (MiLoG) stabilisce che una commissione super partes decida ogni due anni il futuro livello compenso minimo per i lavoratori e formuli delle raccomandazioni in merito per il governo federale. Nel 2020, per esempio, tale commissione aveva raccomandato di aumentare il salario minimo in più fasi e il governo ha disposto quattro scatti a partire dal 2021.


Leggi anche:
Salari, tasse, lavoro, ambiente: cosa cambia a Berlino nel 2022

Come sta cambiando il salario minimo nel 2022?

Dal primo luglio 2022 il salario minimo in Germania è arrivato a 10,45 Euro lordi l’ora. Con una risoluzione del 23 febbraio 2022, il governo federale ha anche avviato un ulteriore aumento del salario minimo a dodici Euro lordi all’ora, innalzando contemporaneamente anche il compenso minimo per i cosiddetti mini-job a 520 Euro. I futuri adeguamenti del salario minimo continueranno a essere effettuati su proposta della commissione, con il prossimo rapporto previsto per il 30 giugno 2023 con effetto a partire dal primo gennaio 2024.

Chi beneficerà dell’aumento?

Secondo l’Istituto per la ricerca sul lavoro, sono circa il 22% i rapporti di lavoro dipendente ancora basati su un compenso inferiore a 12 Euro lordi. A beneficiare dell’innalzamento saranno soprattutto le donne e gli abitanti dei Länder orientali della Germania, ma anche i neo-assunti e i lavoratori part time.

Il salario minimo si applica a prescindere dall’orario di lavoro o dall’ambito di impiego e vale anche per i cosiddetti “mini-job” (contratti “light” che non possono superare un certo numero di ore lavorative né una certa soglia di compenso mensile). Per consentire un orario di lavoro settimanale di dieci ore garantendo il salario minimo orario, il limite di retribuzione dei mini-job verrà innalzato da 450 a 520 Euro a partire dal primo ottobre. In futuro, tale limite sarà sempre adeguato all’evoluzione del salario minimo.

In generale, il salario minimo si applica a tutti lavoratori maggiorenni e anche ad alcune categorie di stagisti. Le uniche categorie alle quali il salario minimo non si applica sono:

Gli apprendisti, secondo la definizione della categoria prevista dalla legge sulla formazione professionale

  • Chi svolge lavoro volontario o attività di volontariato di qualsiasi genere
  • Chi partecipa alle misure di promozione dell’occupazione
  • I lavoratori autonomi
  • I disoccupati di lunga durata nei primi sei mesi dopo il rientro sul mercato del lavoro

In ogni caso, chi viene da un lungo periodo di disoccupazione ed entra a far parte di una specifica industria dovrà essere retribuito in base al salario minimo concordato a livello collettivo per il suo settore di riferimento.

Cosa succede se un datore di lavoro non paga il salario minimo?

Il controllo della corretta applicazione del salario minimo spetta al dipartimento di controllo del lavoro nero (Finanzkontrolle Schwarzarbeit, FKS), che fa parte dell’Amministrazione Federale delle Dogane. I datori di lavoro che corrispondono ai propri dipendenti un salario inferiore al limite minimo stabilito per legge rischiano multe fino a 500.000 Euro. Le violazioni degli obblighi di documentazione dell’orario di lavoro possono essere sanzionate fino a 30.000 Euro. Inoltre, le aziende che si rendono colpevoli di queste violazioni possono essere escluse dall’assegnazione di appalti pubblici.

Tutte le informazioni sul salario minimo possono essere reperite, anche in inglese e in francese, sul sito ufficiale del governo tedesco, che mette a disposizione anche uno strumento che permette di calcolare se il proprio stipendio sia in regola con le disposizioni di legge.

Inoltre, il governo ha attivato una linea diretta per il salario minimo, alla quale rivolgersi per eventuali reclami e per segnalare violazioni, oltre che per avere risposte a qualsiasi domanda sul salario minimo in Germania. Il servizio è disponibile dal lunedì al giovedì dalle 8.00 alle 20.00 al numero 030 60 28 00 28.

P.S. Se questo articolo ti è piaciuto, segui Il Mitte su Facebook!

facebook
Twitter
Pinterest