Ritrovato Timothy, lo studente scomparso: era stato rapito

Era stato rapito lo studente ventiduenne scomparso a Berlino il 30 luglio. Dopo una settimana di angoscia, la famiglia ha potuto riabbracciarlo il 5 agosto, quando la polizia di Berlino lo ha liberato dall’appartamento nel quale era stato trattenuto contro la sua volontà. Si sospetta che lo scopo del rapimento fosse l’estorsione.

Lo studente rapito era trattenuto in un appartamento contro la sua volontà

Come annunciato la settimana scorsa, Timothy S. era stato visto per l’ultima volta nella notte tra il 29 e il 30 giugno, intorno alle 3:14, presso la filiale di una banca in Zehlendorfer Straße, a Teltow, appena fuori Berlino. I suoi ultimi spostamenti erano noti: aveva trascorso la serata del 29 giugno a Neukölln, al pub Bechereck, per poi tornare al dormitorio studentesco nel quale risiedeva, in Lichterfelder Goerzallee. Da lì aveva intenzione di prendere un Uber per raggiungere Treptower Park in mattinata. È entrato e poi uscito dall’edificio e poi si sono perse le sue tracce fino a venerdì scorso.


Leggi anche:
Chi ha visto Timothy, lo studente di 22 anni scomparso a Berlino?

La polizia non ha ancora rivelato come le indagini siano arrivate all’appartamento nel quale il giovane rapito veniva detenuto. Per il momento si sa soltanto che S. è, fortunatamente, incolume e che almeno una persona è stata arrestata in relazione al suo rapimento. I familiari e gli amici del ragazzo, intanto, hanno condiviso post su Instagram nei quali celebrano il suo ritorno a casa. Nelle foto si vede il giovane nuotare nel lago insieme ia suoi amici.

P.S. Se questo articolo ti è piaciuto, segui Il Mitte su Facebook!

facebook
Twitter
Pinterest