Festival of Lights 2022 e Berlin Leuchtet: Berlino torna a illuminarsi, ma in formato “ridotto”

Berlino, come tutta la Germania, si trova a navigare il compromesso delicatissimo fra risparmio energetico e mantenimento delle attività che sono necessarie non solo alla sussistenza, ma anche a dare opportuni segnali di speranza sul futuro. In queste settimane, per esempio, si è posto il problema del “Festival of Lights 2022” e della corrispondente edizione della manifestazione “Berlin leuchtet” (letteralmente “Berlino si illumina”). Come conciliare eventi basati su spettacolari giochi di luce negli spazi pubblici, con le scelte di risparmio energetico di una città che ha di recente deciso di sospendere l’illuminazione notturna di alcuni importanti monumenti per contenere i costi e non sprecare elettricità?

Berlino e il risparmio energetico: 150 monumenti sono già al buio

In totale, al momento, sono 150 gli edifici e monumenti interessati dalle misure di risparmio energetico – alcuni dei quali coincidono proprio con quelli che solitamente vengono illuminati durante il Festival delle Luci, come la colonna della Vittoria, il Duomo, la Chiesa della Memoria, il Palazzo di Charlottenburg e la Staatsoper.


Leggi anche:
Luci spente a Bellevue e auto ibride: anche Steinmeier risparmia sull’energia

Il Senato ha comunicato, in seguito a un’interrogazione della CDU, che si adotterà una soluzione intermedia: le manifestazioni si terranno come previsto a ottobre, ma in forma ridotta. Tecnicamente non è stato il Senato a prendere questa decisione, dal momento che il festival è un evento privato e indipendente dal Senato stesso. E tuttavia, la camera dei rappresentanti di Berlino si è già appellata a tutte le aziende affinché implementino misure per il risparmio energetico.

D’altro canto, entrambi gli eventi hanno un’importanza oggettiva per l’industria turistica Berlinese e quindi gli interessi che li circondano si estendono oltre quelli delle aziende immediatamente coinvolte nell’organizzazione.

Come si svolgerà il Festival of Lights 2022 a Berlino: “Vision of our Future”

Il Festival of Lights 2022 avrà luogo dal 7 al 16 ottobre e vedrà i più importanti monumenti di Berlino, gli edifici storici e le principali piazze illuminati dalle 19:00 alle 24:00 circa. L’ingresso è gratuito a tutti i siti della manifestazione è gratuito.

Gli organizzatori promettono giochi di luce, proiezioni artistiche e mappature 3D in tutti i quartieri della città, con immagini statiche e in movimento che si sovrapporranno perfettamente alle facciate degli edifici, creando effetti affascinanti e ipnotici.

Lo slogan scelto per l’edizione di quest’anno è “Vision of our Future”, ovvero “Visione del nostro Futuro”.

Non è ancora disponibile una lista completa dei siti di Berlino nei quali le installazioni luminose verranno collocate: l’anno scorso sono state presentate circa 75 opere, concentrate prevalentemente nel quartiere di Mitte, su importanti edifici come il duomo, la torre della televisione, l’Humboldt Forum, Gendarmenmarkt, la porta di Brandeburgo e la colonna della Vittoria. Anche il Palazzo di Charlottenburg, la Chiesa della Memoria e Oberbaumbrücke sono stati illuminati.

Per tutta la durata dell’evento, verranno organizzate visite guidate a piedi, in autobus, in barca o in bicicletta.

P.S. Se questo articolo ti è piaciuto, segui Il Mitte su Facebook!

facebook
Twitter
Pinterest