Berlino: ciclista infuriata picchia il poliziotto che cerca di farle la multa

ciclista

Non tutti i ciclisti di Berlino rispettano sempre in modo scrupoloso il codice della strada, soprattutto in materia di semafori e attraversamenti. Non è infrequente, quindi, che le forze dell’ordine multino chi commette infrazioni sulle due ruote – infrazioni che possono costare anche qualche punto sulla patente.

Questa prospettiva deve essere risultata inaccettabile alla ciclista quarantunenne che mercoledì pomeriggio, a Dahlem, ha aggredito e picchiato un poliziotto che aveva cercato di notificarle una contravvenzione.


Leggi anche:
Schönhauser Allee: piste ciclabili più sicure entro l’inizio del 2023

 


La ciclista ha ferito il poliziotto al volto con una fibbia metallica

L’agente aveva notato la donna mentre questa attraversava col semaforo rosso la Clayallee, provenendo da Argentinische Straße e l’ha fermata subito dopo, in Saargemünder Straße, per chiederle i documenti e notificarle l’infrazione. La ciclista, a questo punto, si è rifiutata di esibire i documenti e dichiarare le proprie generalità e ha iniziato ad alzare la voce. Quando l’agente le ha illustrato le possibili conseguenze di una mancata collaborazione, le donna ha iniziato a insultarlo e l’ha aggredito, cercando di prenderlo a pugni in testa e infine riuscendo a colpirlo con il proprio zaino, ferendolo al volto con una fibbia metallica.

Il poliziotto, che nel frattempo aveva chiamato i rinforzi, è riuscito ad avere la meglio e ad ammanettare la ciclista che, all’arrivo degli altri agenti, è apparsa in stato confusionale ed è quindi stata condotta in ospedale. Contro di lei sarà avviato un procedimento per lesioni personali, aggressione e resistenza a pubblico ufficiale, ingiurie e per l’infrazione al codice della strada.

P.S. Se questo articolo ti è piaciuto, segui Il Mitte su Facebook!

facebook
Twitter
Pinterest