Steinmeier al telefono con Zelenskyi: fine di una crisi diplomatica?

President.gov.ua, CC BY 4.0 , via Wikimedia Commons

La recente crisi diplomatica fra Germania e Ucraina, seguita alla cancellazione della visita a Kiev del Presidente della Repubblica tedesco Frank-Walter Steinmeier, potrebbe essersi risolta con una telefonata. Giovedì, Steinmeier avrebbe infatti parlato al telefono con il presidente ucraino Volodymir Zelenskyi per circa tre quarti d’ora. L’ufficio del Presidente della Repubblica ha annunciato che, nella telefonata, Steinmeier ha espresso “solidarietà, rispetto e sostegno alla coraggiosa lotta del popolo ucraino contro gli aggressori russi”.

In un tweet, il presidente ucraino ha definito la conversazione con Steinmeier “buona, costruttiva e importante”. Il tweet è stato ricondiviso anche dall’ambasciatore ucraino in Germania Andrij Melnyk, che nei giorni scorsi si era espresso con toni estremamente duri sull’intera questione.


Leggi anche:
“Beleidigte Leberwurst”: l’insulto dell’ambasciatore ucraino a Olaf Scholz che “mette il broncio”

Zelenskyi invita a Kiev tutta la leadership tedesca. Le prime ad andare a Kiev potrebbero essere Bärbel Bas e Annalena Baerbock

Zelenskyi avrebbe inoltre invitato a Kiev tutte le più alte cariche dello Stato tedesco, appianando così le incomprensioni delle ultime settimane. Che entrambi i Paesi siano interessati a distendere i rapporti appare evidente. In quest’ottica di maggiore armonia diplomatica, per esempio, si inserisce l’intenzione della presidentessa dal Bundestag Bärbel Bas (SPD), espressa da una portavoce al quotidiano Süddeutsche Zeitung, di recarsi in Ucraina per “commemorare tutte le vittime della seconda guerra mondiale insieme alla sua controparte ucraina e tenere colloqui politici”. Non è stata specificata una data per tale visita, che sembrerebbe essere in programmazione fin dall’inizio di aprile, ma si presume che il viaggio possa avvenire domenica 8 maggio, giorno in cui in Ucraina si celebra la commemorazione dei caduti della seconda guerra mondiale. Se la visita fosse confermata, Bas sarebbe la più alta carica tedesca a visitare l’Ucraina dall’inizio delle ostilità.

Anche la ministra degli esteri Annalena Baerbock (Verdi) si recherà “presto” in Ucraina. Lo ha annunciato il cancelliere Olaf Scholz (SPD) in una conferenza stampa con il primo ministro ceco Petr Fiala.

facebook
Twitter
Pinterest