8 e 9 maggio: manifestazioni in orari segreti per i caduti russi della seconda guerra mondiale

foto di Angela Fiore

L’8 e il 9 maggio sono giornate importanti tanto per la Germania quanto per la Russia. Sono infatti queste le date in cui si celebra la fine della seconda guerra mondiale. Normalmente, a Berlino, tali celebrazioni coinvolgono le autorità tedesche e i diplomatici russi e convergono sui memoriali sovietici che ricordano la liberazione della città con l’aiuto dell’Armata Rossa. Quest’anno, tuttavia, gli orari e i dettagli di tutte le commemorazioni che coinvolgeranno personale vicino all’ambasciata russa saranno tenuti segreti, per ragioni di sicurezza.

L’attuale conflitto fra Russia e Ucraina e le tensioni internazionali a esso legate, infatti, fanno temere attacchi o tentativi di impedire le commemorazioni previste.

Fiori nei memoriali di Pankow, Tiergarten e Treptower Park

I luoghi di tali commemorazioni saranno, con ogni probabilità, gli stessi di sempre: si sa, per esempio, che per domenica è prevista la deposizione di corone e mazzi di fiori presso i memoriali sovietici e le tombe dei soldati russi caduti presso il memoriale sovietico di Treptower Park, a Pankow e al Tiergarten, nonché visite presso i memoriali di alcuni ex campi di concentramento, ma non sono stati resi pubblici dettagli su orari e partecipanti. Non è prevista, contrariamente al solito, la presenza di autorità tedesche.


Leggi anche:
Berlino, centinaia di persone protestano contro Putin davanti all’ambasciata russa

Alle commemorazioni della fine della seconda guerra mondiale è vietato il simbolo “Z”

La polizia di Berlino individua un rischio concreto per i partecipanti alle commemorazioni legate all’ambasciata russa e la polizia di Berlino ha previsto di intensificare la sicurezza, istituendo regole di accesso precise per 15 diversi siti commemorativi. Lo scopo è quello di permettere cerimonie dignitose in memoria dei caduti della seconda guerra mondiale, senza però permettere che questi siano occasione per esprimere avallo alla guerra di aggressione. Sarà limitato il numero di bandiere russe e vietato l’utilizzo di clacson durante le manifestazioni, così come l’uso del simbolo “Z”, utilizzato per esprimere supporto alla Russia rispetto alla guerra in Ucraina.

Nelle stesse giornate, inoltre, si prevedono diverse manifestazioni a carattere anti-russo, organizzate per lo più dalla comunità ucraina. Al Museo tedesco-russo di Karlshorst è in programma una manifestazione delle “Madri per la pace”. Nel pomeriggio di domenica, inoltre, è prevista una manifestazione contro la guerra a Mitte, nella zona degli edifici governativi. Lunedì, giorno in cui si celebra la fine della guerra in Russia, ci saranno altri eventi commemorativi delle autorità russe presso i memoriali e sono previste anche altre contro-manifestazioni.

P.S. Se questo articolo ti è piaciuto, segui Il Mitte su Facebook!

facebook
Twitter
Pinterest