Inflazione in Germania: in aprile il picco più alto degli ultimi 40 anni

inflazione

La guerra in Ucraina ha portato la Germania a registrare, ad aprile, il tasso di inflazione più alto riscontrato in 40 anni. I beni e i servizi sono costati, in media, il 7,4% in più rispetto all’anno precedente. A marzo, l’inflazione era al 7,3%.

L’aumento dei prezzi ha interessato non soltanto i carburanti, ma anche diversi generi alimentari.


vietato ai minori

Leggi anche:
Olio di semi di girasole vietato ai minori: fa discutere una filiale tedesca della Lidl

 


In Germania l’inflazione raggiunge iun picco che non si registrava da 40 anni

In seguito al conflitto internazionale scatenato dall’invasione russa dell’Ucraina, in Germania l’inflazione ha subito un’impennata verso l’alto. A causa dell’aumento del prezzo dei carburanti e dei generi alimentari, si è raggiunto infatti un livello che non si registrava dal 1981. All’epoca, la causa dell’inflazione era stato l’aumento dei prezzi degli oli minerali, causato dalla prima guerra del Golfo tra Iran e Iraq.

Secondo l’Ufficio Federale di Statistica, i prezzi di beni e servizi, in Germania, sono aumentati del 7,4% rispetto all’anno scorso. Non sembrerebbe inoltre in vista una diminuzione a breve termine dell’inflazione. Al contrario, il responsabile della ricerca economica dell’istituto statistico Ifo di Monaco, Timo Wollmershäuser, prevede che sia destinata a rimanere al di sopra del 7%, nei prossimi mesi.

Gli aumenti nel dettaglio: più cari i carburanti, ma anche i generi alimentari

Rispetto al mese di aprile del 2021, l’energia è costata il 35,3% in più. Con un sovrapprezzo del 98,6%, inoltre, i prezzi del gasolio per riscaldamento sono quasi raddoppiati. Sono sensibilmente più cari anche i carburanti (+38,5%), il gas naturale (+47,5%) e l’elettricità (+19,3%).

Aumenti superiori alla media riguardano anche i generi alimentari, con costi aumentati dell’8,6%. Sono più cari soprattutto i grassi e gli oli commestibili (+27,3%), la carne e i prodotti a base di carne (+11,8%), i prodotti lattiero-caseari, le uova (+9,4%) e le verdure fresche (+9,3%).

P.S. Se questo articolo ti è piaciuto, segui Il Mitte su Facebook!

facebook
Twitter
Pinterest

1 COMMENT

  1. Ciao Lucia, l’inflazione è un fenomeno monetario. La guerra in Ucraina è un elemento perturbante, ma la causa risiede nel triplicarsi della liquidità (Geldmenge) voluto da Draghi+Lagarde per “alleviare” la recessione.

Comments are closed.