Assicurazione sanitaria, contributi più alti dal 2023: entro maggio l’annuncio di Latuerbach

16.2%
Il ministro della sanità Karl Lauterbach (SPD). Sandro Halank, Wikimedia Commons, CC BY-SA 4.0, CC BY-SA 4.0 , via Wikimedia Commons

In Germania, i contributi per le assicurazioni sanitarie obbligatorie (GKV) potrebbero aumentare, a partire dal 2023. Il ministro della sanità, Karl Lauterbach (SPD) potrebbe dare l’annuncio relativo all’entità dell’aumento entro il mese di maggio.

La menzione dell’incremento dei contributi sarebbe contenuta in un documento del Ministero federale della sanità di cui la stampa avrebbe preso visione.

Assicurazione sanitaria: dal 2023 aumenteranno i contributi

A partire dal prossimo anno, e quindi dal 2023, i contributi per l’assicurazione sanitaria obbligatoria, in Germania, dovrebbero subire un incremento. Il ministro della sanità, Karl Lauterbach (SPD), avrebbe inoltre intenzione di annunciare l’entità dell’aumento entro la fine di maggio.

A corroborare la tesi ci sarebbe un esplicito documento del ministero federale della sanità, menzionato per la prima volta da Bild e quindi dal resto della stampa tedesca. Nel documento, si specificherebbe che il motivo dell’aumento dei contributi sarebbe un buco nel bilancio delle GKV. Il buco ammonterebbe a 17 miliardi di euro e a causa del conflitto in Ucraina rischierebbe di aumentare ulteriormente.

assicurazioni sanitarie pubbliche

Sia il deficit di 17 miliardi che la possibilità teorica di aumentare i contributi per compensarlo erano già stati menzionati da Latuerbach. Ora, però, si parla di un annuncio effettivo e di un aumento specifico e in questo senso la stampa già fa i calcoli in attesa che arrivino le dichiarazioni di maggio. “La regola empirica per un aumento è la seguente: un deficit di 16 miliardi di euro corrisponde a un aumento di un punto percentuale del contributo assicurativo. Ciò costerebbe ai cittadini tra i 156 e i 312 euro netti in più all’anno scrive ad esempio Focus.

L’opposizione: “Lauterbach e il governo tacciono per via delle elezioni in NRW”

L’opposizione, intanto, e nello specifico l’esperto di sanità della CDU, Tino Sorge, accusa Lauterbach e la coalizione di governo di non svelare subito la manovra per mera strategia elettorale. Secondo Sorge, infatti, l’annuncio ufficiale non sarebbe ancora arrivato per non pregiudicare le elezioni che si terranno, il prossimo fine settimana, nel Nord Reno-Westfalia. “Ovviamente, i semafori non vogliono annunciare cattive notizie prima delle elezioni” ha commentato sarcasticamente l’esponente dei cristiano-democratici.

P.S. Se questo articolo ti è piaciuto, segui Il Mitte su Facebook!

facebook
Twitter
Pinterest