Anna Netrebko non si esibirà alla Staatsoper di Berlino: il teatro le aveva chiesto di dissociarsi dall’invasione dell’Ucraina

Anna Netrebko
Anna Netrebko a Vienna, nel 2013. Manfred Werner (Tsui), CC BY-SA 3.0 , via Wikimedia Commons

La soprano russa Anna Netrebko ha ufficialmente ritirato la sua partecipazione alla messa in scena dell’opera “Turandot”, che si terrà alla Staaatsoper Unter den Linden di Berlino a giugno del 2022.

Anna Netrebko non si esibirà alla Staatsoper di Berlino

Giovedì sera la Staatsoper ha annunciato il ritiro di Netrebko e legato questa scelta a una precisa richiesta di Matthias Schulz, direttore artistico della Staatsoper: questi aveva chiesto all’artista russa di dissociarsi dall’invasione perpetrata ai danni dell’Ucraina. La risposta della soprano è stata il ritiro.


Leggi anche:
Il Maestro Valery Gergiev potrebbe non dirigere più in Germania. Ultimatum anche dalla Scala di Milano

Matthias Schulz ha in seguito scritto: “Apprezziamo Anna Netrebko, la riteniamo una cantante eccezionale e abbiamo con lei una partnership artistica di lunga data. Allo stesso tempo, vista la brutale guerra al momento in atto, non vediamo alcuna possibilità di continuare questa collaborazione“.

Il direttore artistico della Staatsoper, tuttavia, ha sottolineato che gli artisti russi continueranno ad esibirsi nel celebre teatro di Berlino, sia perché “è particolarmente importante, ora, non avere facili pregiudizi” e sia per “rafforzare la coesione nella nostra società”.

Intanto va peggio al famosissimo direttore d’orchestra Vaery Gergiev, amico personale e sostenitore di Putin e che per questo si è visto cancellare una serie di concerti e annullare contratti in tutto il mondo.

P.S. Se questo articolo ti è piaciuto, segui Il Mitte su Facebook!

facebook
Twitter
Pinterest