Troppe assenze per malattia: la S-Bahn di Berlino riduce le corse fino a fine anno

0
154
S-Bahn di Berlino

La S-Bahn di Berlino offrirà meno corse fino alla fine dell’anno, riducendo il servizio di circa il 3%. Lo ha annunciato mercoledì il CEO Peter Buchner in un comunicato stampa. A rendere necessaria questa misura sarebbe l’eccessivo numero di assenze per malattia del personale, che sarebbe bruscamente aumentato, afferma Buchner, soprattutto a partire dall’introduzione della regola 3G sul trasporto pubblico. Per questo l’azienda ha optato per una misura che riduce il servizio ufficialmente, piuttosto che cancellare quotidianamente le corse previste.

Il numero dei dipendenti della S-Bahn in malattia è ormai stabile a più del 10% e non è possibile prevedere quando diminuirà. Al momento, però, l’azienda non riesce a sostituire tutti i conducenti in malattia per tutti i turni necessari, il che ha portato alla difficile decisione di tagliare alcune corse, proprio come era avvenuto nella primavera del 2020. La direzione ci tiene però a specificare che le modifiche apportate agli orari di servizio quotidiani coinvolgeranno un numero limitato di passeggeri. Le sospensioni saranno più evidenti nei fine settimana, poiché è più difficile organizzare le relative sostituzioni.


Leggi anche:
Da oggi si applica la regola 3G sui mezzi pubblici: ecco chi controllerà

 


La S-Bahn di Berlino riduce le corse: ecco cosa cambia per i passeggeri

A partire da giovedì e fino alla fine dell’anno, saranno soppresse tutte le corse ausiliarie, previste normalmente per far fronte al maggior afflusso di passeggeri durante le ore di punta sulle linee S1, S3 ed S5, che torneranno quindi a correre a intervalli di dieci minuti. Inoltre, durante i fine settimana e nei giorni festivi, saranno completamente soppresse le corse sulle linee S26, S45 ed S85, con l’unica eccezione di questo sabato, 4 dicembre, che vedrà ancora in attività la linea S85.

Problemi anche nel Brandeburgo, ma nessuna interruzione dei servizi per la BVG

Anche la Verkehrsbetriebe Potsdam (ViP), l’azienda che gestisce i trasporti nella capitale del Brandeburgo, si vedrà costretta a ridurre il numero delle corse per mancanza di conducenti. Nel caso di Potsdam, però, le restrizioni inizieranno da lunedì 6 dicembre e riguarderanno i tram, che circoleranno secondo l’orario dei giorni festivi. Solo il tram numero 92 correrà regolarmente ogni 10 minuti nelle ore di punta, ma solo tra Kirschallee e Bisamkiez.

Le sospensioni della S-Bahn di Berlino sono state decise di concerto con la VBB, l’Associazione dei trasporti di Berlino-Brandeburgo, onde minimizzare gli inconvenienti per pi passeggeri. La portavoce della BVG Petra Nelken, invece, ha rassicurato il pubblico sul fatto che l’altra grande aziende del trasporto berlinese non sta sperimentando alcun particolare problema legato alle assenze e che quindi non sono previste alterazioni negli orari di tram, autobus e treni della metropolitana.

P.S. Se questo articolo ti è piaciuto, segui Il Mitte su Facebook!

facebook
Twitter
Pinterest