Vaccinazione di richiamo in Germania: chi avrà diritto alla terza dose?

0
385

Mentre continua la campagna per immunizzare chi ancora non è stato vaccinato contro il Covid19, in Germania sono partite le vaccinazioni di richiamo per chi è stato vaccinato più di sei mesi fa.

Vaccinazione di richiamo: chi ne ha diritto?

Chi ha diritto a ricevere la dose di richiamo in Germania? Il ministro tedesco della sanità, Jens Spahn, che continua a esercitare la sua funzione ad interim fino alla formazione del nuovo governo, ha recentemente dichiarato in un’intervista radiofonica che chiunque sia interessato potrà ricevere una vaccinazione di richiamo. Il Ministero Federale della Salute ha sottolineato che in base all’ordinanza sulla vaccinazione, tutti i cittadini avrebbero diritto, in linea di principio, al richiamo. Questa ulteriore vaccinazione, tuttavia, sarebbe “particolarmente utile” per alcuni gruppi di persone, elencati sull’homepage del sito del ministero.


autobus della vaccinazione

Leggi anche:
Autobus della vaccinazione di nuovo a Berlino: a novembre a Treptow-Köpenick

 


Prioritarie in questo senso sarebbero le persone vaccinate per prime, all’inizio dell’anno, le persone molto anziane, le persone bisognose di cure e i pazienti con grave immunodeficienza, ma anche coloro che se ne occupano, come le categorie professionali che con i pazienti a rischio lavorano a stretto contatto. L’elenco comprende anche chi ha ricevuto la vaccinazione con Astrazeneca e Johnson & Johnson. Il prerequisito per tutte le categorie è che l’ultima vaccinazione Covid 19 sia stata fatta almeno sei mesi fa.

Andreas Gassen, il presidente dell’Associazione medici delle casse malattie, ha dichiarato al quotidiano Berliner Morgenpost: “Se prendiamo come riferimento per il richiamo chi ha ricevuto le prime dosi, all’inizio della campagna di vaccinazione, allora parliamo di circa otto milioni di persone“.

Dove vengono somministrate le vaccinazioni di richiamo

Le vaccinazioni di richiamo contro il Covid19 vengono somministrate dai medici di base e dagli specialisti. C’è chi prende appuntamento per la terza dose, ma alcuni medici di base si stanno già rivolgendo direttamente ai loro pazienti più anziani e/o vulnerabili. Resta ferma l’assistenza delle squadre mobili di vaccinazione, anche per la dose di richiamo, per chi ha bisogno di essere assistito sul posto. Si auspica inoltre un coinvolgimento sempre maggiore dei medici aziendali.

Quale preparato sarà usato per il richiamo?

Per la vaccinazione di richiamo viene utilizzato un preparato a mRNA e quindi Biontech/Pfizer o Moderna, indipendentemente dal vaccino utilizzato per le prime inoculazioni.

Compito della politica sarà disciplinare il rapporto tra la richiesta e la quantità di vaccini disponibili. L’esperto sanitario dell’SPD, Karl Lauterbach, ha infatti dichiarato al Berliner Morgenpost che “Al momento, sono avvicinato da molte persone che vogliono una terza dose di vaccinazione Corona, anche se non è ancora il loro turno”. Lauterbach ha aggiunto di essere preoccupato dal fatto che le categorie a rischio possano essere sopraffatte da una richiesta collettiva troppo pressante.

P.S. Se questo articolo ti è piaciuto, segui Il Mitte su Facebook!

facebook
Twitter
Pinterest