Cancellato il mercatino natalizio di Alt-Rixdorf. Il sindaco di Neukölln: “Ci sarà una vita normale solo se aumenteranno i vaccinati”

mercatino natalizio di Alt-Rixdorf

La quarta ondata di Covid19 sta avendo un impatto anche sulle iniziative tradizionali che, in vista del Natale, si pensava di rilanciare a Berlino. Prima fra tutte, i mercatini tradizionali. È stato infatti cancellato il mercatino natalizio di Alt-Rixdorf, sulla Richardplatz, uno dei più belli e suggestivi della capitale tedesca. Il mercatino di Alt-Rixdorf si svolge ogni anno dal 1972 e avrebbe dovuto avere luogo il secondo fine settimana dell’avvento.


interventi cancellati

Leggi anche:
Ospedale Charitè di Berlino: interventi cancellati a causa dei pazienti Covid19

 


Cancellato il mercatino natalizio di Alt-Rixdorf: troppo alto il numero dei contagi

La decisione, presa martedì dal distretto di Neukölln, è stata comunicata e motivata sulla base del forte aumento dell’incidenza, che mercoledì era di 339, secondo il RKI. L’incidenza indica quante persone su 100.000 abitanti sono state contagiate dal Covid19 negli ultimi sette giorni. Ma sono anche gli ospedali a riempirsi e questo preoccupa moltissimo le autorità sanitarie, visto che interventi programmati vengono rimandati per far spazio ai malati di Covid nei reparti di terapia intensiva.

Nonostante gli organizzatori avessero cercato di cautelarsi con il 2G (accettando cioè solo vaccinati e guariti), si è dunque preferito non rischiare. “Fa male cancellare il mercato di Natale per la seconda volta. Tuttavia, le cifre dei contagi, che aumentano ogni giorno, non ci lasciano altra scelta” ha dichiarato il sindaco di Neukölln, Martin Hikel, il quale ha aggiunto che ”Ci sarà una vita normale solo se ci vaccineranno più persone”.

Cancellato anche il mercatino natalizio nella tenuta di Domäne Dahlem

Nel frattempo è stato cancellato anche il simpatico mercatino dell’Avvento dal sapore rurale che tradizionalmente si tiene nella tenuta agricola di Domäne Dahlem. Il responsabile, Tobias Frietzsche, ha infatti dichiarato che le misure che si stavano predisponendo non offrono sufficienti garanzie. Maggiori distanze, meno bancarelle, più obblighi di mascherina e più personale di sicurezza per far rispettare le misure di sicurezza costerebbero, infatti, più dell’eventuale profitto garantito. Senza contare i costi collettivi di eventuali focolai di Covid19.

(Fonte: Berliner Kurier)

P.S. Se questo articolo ti è piaciuto, segui Il Mitte su Facebook!