Archeologo tedesco e sua figlia quattordicenne brutalmente uccisi in Paraguay

0
269
archeologo tedesco
Canva pro

Il noto archeologo tedesco Bernard von Bredow, 62 anni, è stato brutalmente ucciso in Paraguay, dove si era trasferito quattro anni fa. La polizia è stata allertata perché un vicino ha visto i corpi dalla finestra aperta e ha quindi dato l’allarme.

Archeologo tedesco ucciso in Paraguay: ritrovato morto in casa con sua figlia

Il fatto si è verificato il 22 ottobre, vicino alla città di Areguá, a circa 30 chilometri a sud-est della capitale Asunción. Gli autori dell’efferato delitto hanno superato la recinzione della proprietà dell’archeologo, che si trova nel comune di Patiño.

In base a quanto dichiarato al giornale “Ultima Hora” dal medico legale, Héctor Meza, sul corpo di von Bredow sono stati trovate ustioni e segni di tortura. A essergli fatale, un colpo finale al collo. In bagno, nella vasca piena d’acqua, è stato trovato il corpo della figlia quattordicenne, probabilmente morta in seguito a un colpo di pistola all’addome.

Gli inquirenti ritengono che possa essersi trattato di un omicidio per rapina. Questa ipotesi è avvalorata dal fatto che la casa sia stata trovata a soqquadro.


attacco epilettico

Leggi anche:
Uccise 4 persone con l’auto a causa di un attacco epilettico. Inizia il processo per omicidio

 


Un archeologo diventato famoso sin da adolescente

Bernard von Bredow era diventato famoso già da adolescente, quando nel 1975 aveva ritrovato nella regione alto-bavarese del Chiemgau la costola di uno scheletro di mammut. Lo scheletro completo era stato recuperato dieci anni dopo e battezzato “Oscar”.
Nel frattempo von Bredow si incanalava proprio in questa direzione, finendo per diventare, anni dopo, un affermato archeologo esperto del tema dei mammut nell’era glaciale.

(Fonte, Berliner Kurier)

P.S. Se questo articolo ti è piaciuto, segui Il Mitte su Facebook!

facebook
Twitter
Pinterest