Tempelhof Sounds: un grande festival rock a Berlino, con Muse, The Strokes e Interpol

0
114
tempelhof sounds

Per la prima volta da anni, Tempelhofer Feld ospiterà un grande festival musicale. Negli spazi dell’ex-aeroporto, storicamente, si svolgeva il Popkomm, che era tanto fiera di settore quanto festival vero e proprio, ma con gli anni gli eventi organizzati a Tempelhof si sono andati diradando e sono diventati sempre meno importanti, per poi scomparire completamente – come tutti gli altri eventi – a causa della pandemia. La tendenza si invertirà con il festival Tempelhof Sounds, che avrà luogo dal 10 al 12 giugno 2022. Si tratterà di un grande evento musicale con grandi nomi internazionali del rock alternativo, come Muse e The Strokes.

Tutti i colori dell’alternative al Tempelhof Sounds

Un terzo headliner dovrebbe essere annunciato a breve, ma il programma ufficiale si è già arricchito di artisti molto amati dagli appassionati del genere, come London Grammar, Wolf Alice, Interpol e Anna Calvi. In generale si tratta di un evento dallo spettro musicale abbastanza ampio, che abbraccia il post-punk e il cantautorato, pur restando all’interno della grammatica della galassia “alternative”. Vale la pena di notare che oltre la metà degli artisti e delle band che si esibiranno al Tempelhof Sounds sono donne (nel caso delle cantautrici) o hanno una front-woman (nel caso dei gruppi). L’evento, che è organizzato congiuntamente da FKP Scorpio, Loft Concerts e Dream Haus, è pensato per accogliere circa 35000 spettatori al giorno.


Leggi anche:
Tutti all’opera verso la fine del 2021: l’intero programma di Francoforte

Inclusione, rispetto e sostenibilità. E una domanda “in codice” in caso di molestie o discriminazioni

Sul sito di Tempelhof Sounds si leggono precise dichiarazioni di intenti dal punto di vista dei valori sociali del festival, che si impegna a garantire la sostenibilità ambientale, ma anche a riflettere la diversità della società contemporanea creando un ambiente inclusivo e sicuro. In tutta l’area del festival sarà rigorosamente vietato introdurre o utilizzare prodotti di plastica usa-e-getta e gli stand gastronomici utilizzeranno prodotti regionali.

Sul sito ufficiale si leggono inoltre raccomandazioni precise in tema di discriminazioni e molestie: chiunque si sentisse a disagio a causa del comportamento di un altro membro del pubblico può rivolgersi con una domanda “in codice” al personale, per ricevere immediatamente assistenza e protezione. La domanda, apparentemente bizzarra è “Wo geht’s nach Panama?” o, in inglese “Which way to Panama?” che vuol dire “Qual è la via per Panama?”

Tutto il personale è formato per reagire a questa specifica domanda accompagnando immediatamente la persona in un luogo sicuro senza ulteriori domande, per poi indagare sull’accaduto e fare in modo che eventuali responsabili siano allontanati.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here