La Linke vorrebbe vietare i raid contro i clan arabi a Neukölln: “Sono stigmatizzanti”

clan arabi
StagiaireMGIMO, CC BY-SA 4.0 , via Wikimedia Commons

Sembra abbastanza assurdo, ma è il quotidiano locale Berliner Zeitung a dichiarare di aver ricevuto, dall’ufficio distrettuale di Neukölln, una conferma di quanto rivelato da un rapporto di die Welt: la Linke riterrebbe “stigmatizzanti” i radi contro i clan arabi e di conseguenza starebbe pensando di non effettuare più i severi controlli attualmente condotti nei caffè, negli shisha bar e nelle altre attività commerciali del distretto, che a volte sono legate ai clan.


estremista di sinistra

Leggi anche:
Estremista di sinistra segnalato lavora per mesi per la polizia di Berlino

 


Vietare i raid contro i clan arabi a Neukölln: per il consigliere Liecke è “una follia”

L’SPD e i Verdi, che hanno ricevuto il maggior numero di voti durante le elezioni cittadine di settembre, vorrebbero affidare proprio alla Linke l’ufficio per l’ordine pubblico del distretto di Neukölln. L’elezione dei sindaci di distretto e dei consiglieri comunali è prevista per il 4 novembre e nulla è ancora deciso, ma il consigliere per la salute di Neukölln, Falko Liecke, ritiene che la cosa sia praticamente certa.

“Questa è una completa follia. L’ufficio per l’ordine pubblico sarà presto gestito secondo linee puramente ideologiche” ha dichiarato Liecke, che sarà presto consigliere per gli affari sociali e cederà all’Spd la posizione di consigliere per la salute. Il politico della CDU ha inoltre aggiunto che questa idea non è affatto in linea con lo spirito della gente del distretto e che i clan devono continuare a essere combattuti.

facebook
Twitter
Pinterest